Anche Putin cadrà dalla finestra?

Gli oligarchi russi che criticano l’invasione dell’Ucraina da parte di Putin tendono a morire cadendo dalle finestre aperte o in altre circostanze bizzarre.

La scorsa settimana, Pavel Antov, un politico russo, è morto dopo essere caduto dalla finestra di un albergo mentre era in vacanza in India. La BBC ha riferito di aver criticato la guerra di Putin in Ucraina, dicendo di un attacco missilistico russo a Kiev che era “molto difficile chiamarlo qualcosa di diverso dal terrorismo”. Due settimane fa, il collega di Antov, Vladimir Budanov, 61 anni, è morto per un infarto nello stesso albergo.

A settembre, Ravel Maganov, il capo del gigante petrolifero russo Lukoil, è morto dopo essere caduto dalla finestra di un ospedale a Mosca dopo aver espresso la sua “profonda preoccupazione per i tragici eventi in Ucraina”.

E ce ne sono altri. Ma la morte più insolita tra gli oligarchi russi è stata quella di Alexander Subbotin a maggio. Il suo corpo è stato trovato nel seminterrato della casa di uno sciamano alla periferia di Mosca, utilizzato, secondo TASS, nei “rituali voodoo giamaicani”.

È solo una coincidenza, la morte di questa successione di oligarchi russi critici nei confronti di Putin in circostanze sospette? Ciò che, comunque, sconvolge le menti dei teorici della cospirazione.

Putin: Grandi perdite, ma nessuna vittoria

Più Putin si sforzerà e si rifiuterà di lasciare l’Ucraina, più difficile sarà farlo. Man mano che gli alleati dell’Ucraina diventano più uniti ed efficaci nel loro aiuto militare a Kiev contro Putin, il sostegno all’oligarchia intorno a lui sta diminuendo.

Sono consapevoli della sua crescente vulnerabilità e si posizionano per l’era post-Putin, e stanno già manovrando l’uno contro l’altro. Putin sente diminuire la sua crescente popolarità. L’eliminazione di Window Drop è un avvertimento patologico inteso a spaventare gli avversari.

READ  Un'indagine delle autorità fiscali statunitensi su un audit molto completo contro due dei nemici di Trump

Ma le persone uccise avevano amici e famiglie influenti che non avrebbero perdonato il tiranno. Così, Putin sarà costretto a impegnarsi in una sindrome di epurazione e repressione che non farà che rendere la situazione ancora più turbolenta.

Il tragico antecedente del febbraio 1917

Mentre Putin persegue ostinatamente i suoi attacchi sanguinosi e senza successo contro l’Ucraina, l’opposizione sta crescendo all’interno del suo esercito di coscritti, che sono trattati come “carne da macello”. Mi ricorda la rivolta dei soldati russi nella rivoluzione di febbraio del 1917, che portò alla rivoluzione bolscevica.

Putin ha commesso un grave errore, pensando di poter facilmente conquistare l’Ucraina. Deve essere cacciato dal potere e la Russia deve essere sconfitta in modo che i suoi futuri leader ci penseranno due volte prima di invadere i paesi vicini che sono stati annessi volontariamente o con la forza dall’Impero zarista o dall’Unione Sovietica.

Questo può solo finire male per Putin, la Russia e forse tutti gli altri.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *