La Toscana torna nella zona arancione da venerdì 4: covid, parla Giani, “Più libera fino a Natale”

Firenze, 27 novembre 2020 – La Toscana dovrebbe tornare zona arancione Venerdì 4 dicembre. Lo ha annunciato il presidente della Regione Eugenio Giani in un post video su Facebook. Giani fa un programma in tempo reale di quello che succederà nei prossimi giorni. “Siamo partiti in zona rossa il 15 novembre, finiremo il 29 novembre, quindi 14 giorni. A quel punto farò un provvedimento che porti alla prima riunione del Comitato Tecnico Scientifico, giovedì 3 dicembre. Venerdì 4, Il ministro Speranza firmerà l’ordinanza per l’allentamento della zona rossa, ovvero il ritorno alla zona arancione. Avremo la possibilità di una ventina di giorni, fino a Natale, per meno restrizioni “.

Dati Covid al 27 novembre: 1117 nuovi casi

“Non escludo la zona gialla per Natale”

Ma Giani va oltre, con ottimismo: “Non escludo che dalla settimana successiva (ovvero quella tra il 7 e il 13 dicembre, ndr) il Toscana potrà tornare in zona gialla e festeggiare il Natale in zona gialla “. Per questo orario” sono necessari molti adattamenti. Cercherò di sistemare alcuni aspetti della vita quotidiana, come la toelettatura degli animali, che riaprirò, o le problematiche che riguardano i raccoglitori di tartufi e i cacciatori. Oggi abbiamo 1117 contagiati, rispetto ai 2700 delle ultime settimane la situazione è migliore “.

Il punto sulle Regioni: chi cambia colore e come

“Ma ora abbiamo bisogno di responsabilità”

Il presidente chiede a tutti “di mantenere comportamenti individuali come allontanamento, maschere. Molto passa attraverso il comportamento degli uomini. Il virus ignora le leggi ma riguarda il modo in cui le persone si comportano tra di loro”.

READ  Congelamento: impatti anche in Germania, Austria, Belgio, Lussemburgo, Slovenia e Italia

Cosa succede nella zona arancione

In una regione nella zona arancione, il viaggio è gratuito all’interno del comune di residenza, a differenza della zona rossa dove anche lo spostamento da casa non è possibile se non per motivi di necessità, lavoro o salute. Nella zona arancione, invece, non è possibile spostarsi da un comune all’altro se non, anche qui, per motivi di necessità, salute o lavoro. È quindi necessario autocertificazione per andare da un comune all’altro. Nulla cambia per i locali, come ristoranti, bar e pasticcerie. Potranno anche vendere solo cibo da asporto nella zona arancione. LEGGI IL REGOLAMENTO PER L’AREA ARANCIONE

Nardella: “Buone notizie scadenza zona rossa”

Il termine della zona rossa in Toscana il prossimo 4 dicembre “E ‘una buona notizia che da un lato ci dia fiducia, dall’altro ci conferma che i vincoli della fascia rossa e anche la disciplina, i comportamenti dei cittadini e delle imprese, hanno dato i loro frutti. Siamo proiettati a destra. direzione in Toscana ea Firenze. I dati del contagio a Firenze mantengono una progressione positiva, ormai siamo costantemente sotto i 400 casi positivi al giorno “. Lo ha detto il sindaco Dario Nardella, nel corso di una conferenza stampa tenutasi oggi a Firenze.

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *