Osimhen è accusato di aver imprigionato sua sorella!

Osimhen è accusato di aver imprigionato sua sorella!

Dopo aver riportato un infortunio al tendine del ginocchio durante l’amichevole di venerdì con i Super Eagles contro l’Arabia Saudita (2-2) a Portimao (Portogallo), Victor Osimhen dovrà sottoporsi a una risonanza magnetica per determinare l’entità del suo infortunio. E siccome le cattive notizie non arrivano da sole, l’attaccante del Napoli si ritrova al centro delle polemiche dopo le accuse legate al violento arresto della sorella in Nigeria…

Osita Okolo è sposata con la sorella della star nigeriano Ha già postato su Twitter un video in cui si vede la sua famiglia arrestata dai servizi speciali, su richiesta, ha detto, di Super Eagle.

Victor Osimhen ha inviato il Servizio di Sicurezza dello Stato per rapire con la forza sua sorella (mia moglie) in una questione che è ancora davanti al tribunale tra me e lui. Secondo quanto riferito, sua moglie e i suoi figli sono stati detenuti per cinque giorni. Okolo afferma di aver partecipato alle trattative per il trasferimento del giocatore al Napoli nel 2020, riferendosi alla controversia in cui aveva richiesto un compenso superiore a 400.000 dollari per questo accordo.

Il giocatore non ha ancora risposto a queste accuse. I suoi fan e osservatori attendono con impazienza maggiori informazioni su questo caso. Fino ad allora, i Super Eagles sperano che l’infortunio di Osimhen non sia troppo grave e che possa rimettersi in piedi velocemente. Si prevede che lo staff medico fornirà aggiornamenti sulle sue condizioni nei prossimi giorni.

Ogni mese un nuovo lavoro

Con il suo club che ha pubblicato due video che lo prendono in giro su TikTok, la polemica è già scoppiata su Osimhen il mese scorso. Il primo video lo paragonava ad una noce di cocco, per motivi di razzismo, mentre il secondo lo prendeva in giro per un calcio di rigore sbagliato durante la partita contro il Bologna. Questi video, anche se rimossi rapidamente, hanno suscitato molto scalpore. Vecchio mastino Ha anche pensato di intentare una causa contro il club italiano. Di conseguenza, il Napoli ha licenziato Alessio Fortino, il social media manager che era dietro i video. Dopo l’incidente, le cose sembrano essere tornate alla normalità e il nativo di Lagos ha ricominciato a segnare gol come perle del campionato italiano (già 6 in 8 partite in questa stagione). Spero per il Napoli, come per le Super Aquile, che si riprenda in fretta dall’ultimo infortunio e che il mistero attorno a questa nuova “affare” di famiglia si dissipi in fretta.

READ  "Super-héros malgré lui" nouveau film de et avec Philippe Lacheau

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *