L’Italia apre un nuovo processo contro l’americana Amanda Knox

L’Italia apre un nuovo processo contro l’americana Amanda Knox

(Firenze) Il caso Amanda Knox è stato rinviato mercoledì davanti a un tribunale italiano, dove l’americana è stata accusata di diffamazione perché aveva accusato ingiustamente un cittadino congolese di aver ucciso la sua compagna di stanza mentre le giovani donne erano studentesse di scambio in Italia. La stessa Knox fu condannata per omicidio, prima di essere assolta in un caso che attirò l’attenzione di tutto il mondo.


La Knox era una studentessa di 20 anni che parlava un italiano rudimentale ed era arrivata da poco a Perugia quando aveva sopportato una lunga notte di interrogatori sull’omicidio di Meredith Kercher. Alla fine ha accusato il proprietario del bar dove lavorava part-time dell’omicidio della studentessa britannica di 21 anni.

Nel 2016, la Corte europea dei diritti dell’uomo ha stabilito che l’interrogatorio violava i suoi diritti, poiché era stata interrogata senza un avvocato o un traduttore ufficiale. A novembre, la più alta corte italiana ha annullato la condanna per diffamazione, l’unica sentenza rimasta contro la Knox dopo che la stessa corte aveva definitivamente annullato le condanne per omicidio contro lei e il suo ex fidanzato italiano, Raffaele Sollecito, nove anni prima.

Questa condanna rimane una macchia legale contro di lei, soprattutto in Italia, mentre vive una nuova vita negli Stati Uniti lottando per la riforma giudiziaria.

Un altro uomo è stato condannato per l’omicidio di Kercher nel 2007.

La Knox, 36 anni, non avrebbe dovuto presenziare all’udienza di mercoledì a Firenze, e i giudici hanno detto che sarebbe stata processata in contumacia. Rimane negli Stati Uniti, dove conduce vari progetti mediatici, tra cui un podcast e una serie sulla sua storia con Hulu.

READ  mediacongo.net - Notizie - Cancuni annuncia l'autenticità del suo comunicato sulla morte dell'ambasciatore italiano e respinge il suo commento

Le accuse della Knox contro il proprietario del bar, Patrick Lumumba, compaiono nei rapporti scritti della polizia da lei firmati, ma sono state dichiarate inammissibili in questo nuovo processo.

Il suo avvocato ha detto che lei ha ritrattato l’accusa in una nota scritta a mano in inglese di quattro pagine il pomeriggio successivo, l’unica prova su cui la corte poteva pronunciarsi.

Nonostante i tentativi della Knox di ritrattare l’accusa, Lumumba è stato interrogato e detenuto per circa due settimane. Lumumba, che nel frattempo ha lasciato l’Italia, si costituisce parte civile come consentito dalla legge italiana.

La condanna per diffamazione comportava una pena detentiva di tre anni, che la Knox scontò durante quasi quattro anni di detenzione finché la Corte d’Appello di Perugia dichiarò lei e Sollecito non colpevoli. Dopo sei anni di sentenze instabili, la Knox è stata definitivamente assolta dall’accusa di omicidio dalla più alta corte italiana nel 2015.

Meredith Kercher è stata trovata con la gola tagliata il 2 novembre 2007, nella sua camera da letto chiusa a chiave nell’appartamento che condivideva con la Knox e due coinquilini.

Rudi Guede, di cui sono stati rinvenuti il ​​DNA e le impronte digitali sulla scena, è stato riconosciuto colpevole di omicidio e condannato a 16 anni di carcere. È stato rilasciato dopo aver scontato 13 anni di prigione ed è attualmente indagato per aver aggredito fisicamente e sessualmente la sua ex ragazza da quando è stato rilasciato.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *