L’uragano del Pacifico rovina il weekend del Quebec

Mercoledì 13 ottobre 2021 11:40 – Un uragano che ha avuto origine nell’Oceano Pacifico atterra e si dirige verso il Quebec. Porterà una grande quantità di umidità in un’altra depressione dell’acqua. Questo non risparmierà il Quebec e rovinerà il fine settimana.


Brevemente:

  • Il ciclone del Pacifico si sposterà verso il Quebec;
  • Un’altra depressione lo berrà.
  • Molte piogge previste in Quebec questo fine settimana.

Il suo nome è Pamela

Pamela è ora un uragano di categoria 1. Ha avuto origine nell’Oceano Pacifico e arriverà presto a terra. Il suo corso l’avrebbe portato in Messico, e poi in Texas salendo verso nord-est. Questo è un fenomeno raro perché le tempeste tropicali che si formano in questo bacino tendono generalmente a ramificarsi verso ovest. Questa volta i venti più forti favoriranno il loro passaggio in direzione opposta.

Pioggia 1 (2)

Uragano che causa depressione

Mentre Pamela continua la sua carriera, in Texas si forma un’altra depressione. Le due fonti di energia si incontreranno per consentire al sistema di acquisire forza e assorbire l’umidità.

Blu 2 (1)

weekend sprecato

Questo evento estremamente raro avrà ripercussioni in Quebec. In effetti, il passaggio del sistema a est della regione dei Grandi Laghi avrà l’effetto di portare buone quantità di pioggia nel prossimo fine settimana, specialmente sabato.

Pioggia 3 (1)

pioggia alta

I modelli attuali non sembrano essere d’accordo sull’esatta quantità di pioggia. Una cosa è certa, a nord del fiume, saranno abbondanti. L’accumulo può raggiungere i 75 mm in alcuni punti. Sarà necessario monitorare il percorso del sistema, che dovrebbe diventare più chiaro entro venerdì. Per l’area urbana, sono previsti da 25 mm a 30 mm.

READ  Un nuovo informatore accusa Facebook di ogni male

Blu 4 (1)


Vedi anche: una tempesta massiccia incombe in Nord America

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *