I pannelli solari sono soggetti a scottature?

È un paradosso: più splende il sole, più l’impianto fotovoltaico dell’imprenditore tedesco Jens Hausmann ha un’alta probabilità di essere disconnesso dalla rete elettrica, uno spreco di energia ma così prezioso in tempi di questa crisi energetica.

“Ci sono interruzioni ogni giorno”, lamenta AFP questo piccolo produttore solare, i cui pannelli rivestono il tetto di un vettore a Urach, nel nord della Baviera.

Nei quasi 200 giorni trascorsi dall’inizio dell’anno, la sua installazione è stata interrotta per più della metà del tempo.

La corrente generata durante queste separazioni viene gettata nel cestino, perché la rete non ha la capacità di trasmetterla.

Un appaltatore può fornire elettricità a circa 50 case. Entro la fine dell’anno, invece, non avrà trasformato metà della sua capacità produttiva.

“È un inganno nei confronti dei residenti”, si arrabbia.

È ancora più allarmato perché allo stesso tempo i prezzi dell’elettricità stanno aumentando all’indomani della guerra in Ucraina e il governo dichiara costantemente di voler incoraggiare le energie pulite in Germania al fine di ridurre la dipendenza dai combustibili fossili russi e raggiungere la sua obiettivi climatici.

Non è l’unica vittima: le “disconnessioni” dalla rete si sono moltiplicate negli ultimi anni nella sua zona, puntando principalmente sui grandi impianti fotovoltaici.

L’operatore nazionale N-Ergie, che sta acquistando la produzione di Jens Husemann, è ben consapevole del problema, ma non ha altra scelta che intervenire a fronte di colli di bottiglia crescenti o in caso di manutenzione della rete.

“Attualmente stiamo assistendo – e fortunatamente – a un aumento estremo dei parchi fotovoltaici, come non abbiamo visto prima in passato”, conferma Rainer Kledorfer, responsabile dello sviluppo dell’operatore.

READ  The Secretary of Health in Pennsylvania said it was “a misconception” that coronavirus vaccines were still dormant

Ma quando sono necessari con urgenza un anno o due per commissionare un parco, l’ampliamento delle “infrastrutture di rete da realizzare in parallelo dura dai cinque ai dieci anni”, sottolinea, in particolare a causa delle procedure amministrative molto lunghe per le licenze.

Il risultato: il numero di interruzioni è in costante aumento negli ultimi anni, soprattutto intorno al “picco di mezzogiorno”, quando il sole splende più intensamente.

Il fenomeno dell’esplosione della produzione mentre la rete non riesce a tenere il passo sta colpendo ancora di più l’eolico ea livello nazionale, afferma Karsten Kornig, direttore del Solar Consortium.

Per quanto riguarda l’energia solare, afferma, i problemi sono ancora relativamente limitati ea livello regionale, e la Baviera e alcuni grandi parchi fotovoltaici nella Germania orientale sono stati i più colpiti.

Per il futuro, il sig. Koenig teme che il problema si aggravi nelle zone rurali, in particolare “se il processo decisionale politico volto a sviluppare la rete secondo le esigenze proseguirà troppo a lungo”.

Secondo gli ultimi dati ufficiali disponibili, 6,1 TWh di elettricità prodotta nel 2020 non possono essere utilizzati dalle energie rinnovabili in Germania a causa della scarsa rete.

Se prendiamo il consumo medio di 2500 kWh per una famiglia di due persone, questo rappresenta un volume di elettricità perso per circa 2,4 milioni di tali famiglie.

L’Agenzia Federale di Rete vuole essere rassicurante.

“L’idea che lo sviluppo di una rete in linea con le esigenze non sarà condivisa pubblicamente”, afferma un portavoce della fondazione.

Certo, riconosce ritardi che sono in parte dovuti a lunghe procedure autorizzative o ad un aumento del carico di lavoro da parte di ditte specializzate.

READ  "Il canadese ha fatto una buona mossa"

Fastidioso Poiché i tagli regolari della sua struttura possono essere fastidiosi, Jane Haussmann ha poco da perdere finanziariamente.

L’operatore deve già risarcirlo con un massimo di 35.000 euro per l’elettricità che non potrà tagliare la strada alla presa di corrente.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.