Corea del Sud: scusa l’ex presidente Park Geun-hye

Venerdì, il ministro della giustizia ha annunciato la grazia dell’ex presidente sudcoreano Park Geun-hye, condannata a 20 anni di carcere per un clamoroso scandalo di corruzione che l’ha portata all’impeachment nel 2017.

Il ministro Park Beom-ki ha detto ai giornalisti che Park Geun-hye è nella lista di coloro che hanno ottenuto una grazia speciale e sono stati graziati “dal punto di vista dell’unità nazionale”.

Il 69enne stava scontando una pena detentiva di 20 anni per corruzione e abuso di potere, seguita da altri due anni per violazione della legge elettorale.

La prima donna eletta presidente della Corea del Sud, nel 2013, la signora Park è stata condannata nel 2018 per aver ricevuto o sollecitato decine di milioni di dollari da conglomerati sudcoreani, tra cui Samsung Electronics, per condividere documenti riservati. Gli artisti della “lista nera” criticano la sua politica o licenziano i funzionari che si sono opposti al suo abuso di potere.

Questo scandalo ha gettato una dura luce sui travagliati legami tra questi conglomerati familiari e il potere politico.

Sulla scia del suo impeachment, l’avvocato di centrosinistra Moon Jae-in è stato portato al potere nel 2017, esponendo la perdita di credibilità dei conservatori. Quest’ultimo terminerà il suo unico mandato a marzo.

Secondo l’agenzia di stampa Yonhap, le condizioni di salute della signora Park, che è stata ricoverata più volte quest’anno, sono state una delle ragioni della grazia.

Quando la fine del processo alla signora Park, a gennaio, ha aperto la possibilità di chiedere la grazia, i servizi del signor Moon hanno risposto che “non era appropriato” discutere di una grazia in questo momento.

READ  È scomparsa dopo l'assassinio dei suoi genitori ed è stata ritrovata 40 anni dopo

La presidenza ha sostenuto che la condanna di un ex presidente è stata una “lezione di storia”.

A marzo, i pubblici ministeri sudcoreani hanno annunciato la confisca della casa dell’ex presidente, che non aveva pagato la multa di 16 milioni di euro comminata per corruzione.

La Corea del Sud è nota per la sua dura giustizia nei confronti degli ex capi di stato. I quattro ex presidenti della Corea del Sud sopravvissuti alla fine del loro regno sono stati condannati a morte.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.