Washington chiede di “evitare la militarizzazione” dell’Artico

Il capo della diplomazia statunitense, Anthony Blinken, ha invitato martedì in Islanda a “evitare di militarizzare” l’Artico, in un monito alla Russia, che il giorno prima ha difeso le sue attività militari in questa regione strategica.

Leggi anche: La Groenlandia si sta oscurando a causa della mancanza di neve fresca, portando a un riscaldamento accelerato

Leggi anche: Mosca mette in guardia l’Occidente prima dell’incontro dell’Artico

“Abbiamo preoccupazioni per un aumento di alcune attività militari nell’Artico che aumentano il rischio di incidenti o errori di calcolo e minano l’obiettivo comune di un futuro pacifico e sostenibile per la regione”, ha detto alla stampa islandese alla vigilia del una riunione del Consiglio artico a Reykjavik, dove incontrerà il suo omologo russo Sergey Lavrov.

Il Segretario di Stato americano lo ha implicitamente invitato a “evitare le dichiarazioni” come quelle che ha fatto lunedì, esprimendo la sua “speranza” che il vertice artico di mercoledì e giovedì “rafforzi la cooperazione pacifica nella regione”.

“Ci auguriamo che questo tipo di cooperazione continui e l’Artico rimarrà un’area di cooperazione pacifica”, ha affermato Anthony Blinken.

Ha aggiunto, in risposta a una domanda sulle parole di Sergei Lavrov su “Dobbiamo andare avanti, inclusa la Russia, sulla base degli standard e degli impegni che abbiamo preso, ed evitare dichiarazioni che li indeboliscano”. Polo Nord.

Il ministro degli Esteri russo ha annunciato oggi, lunedì, che l’Artico è una regione di influenza per la Russia, avvertendo l’Occidente delle sue ambizioni nell’estremo nord.

“È stato chiaro a tutti da molto tempo che queste sono le nostre terre e le nostre terre”, ha detto, denunciando in particolare le tendenze offensive della NATO e della Norvegia nell’Artico.

READ  A Malaysian court ruled the death of Nora Koren in "bad faith"

Da parte sua, Anthony Blinken ha criticato la Russia per le sue “rivendicazioni marittime illegali, soprattutto per quanto riguarda le regole per il transito delle navi straniere sulla rotta settentrionale” lungo la costa dell’Artico russo.

Ha detto che queste regole “contraddicono il diritto internazionale, e questo è qualcosa a cui abbiamo risposto, e continueremo a rispondere ad esso”.

Guarda anche …

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *