Una vittoria “sorprendente” per il Partito Comunista nella seconda città più grande dell’Austria

Un candidato comunista ha vinto domenica le elezioni comunali nella seconda città del paese, un’impresa “più che sorprendente” secondo la donna, il cui partito non guadagna molto peso altrove in Austria.

Il Partito comunista austriaco KPÖ è venuto alla ribalta nella città di Graz, secondo i risultati preliminari. Il suo candidato Elk Kahr (59) ha ottenuto il 29,1% dei voti (+8,8%), contro il 25,7% (-12,1%) del conservatore uscente Siegfried Nagel dell’ÖVP, in carica da 18 anni in cui ha dichiarato vittoria. dimissioni.

Questo risultato non era previsto dai sondaggi e “è più che sorprendente”, ha risposto la signora Kahr di fronte ai giornalisti.

Alcune persone fanno promesse poche settimane prima delle elezioni. Ci siamo ogni giorno e da anni per le persone, e soprattutto per i più svantaggiati”, per spiegare questo successo.

Graz, la seconda città più grande dell’Austria con oltre 220.000 elettori, spesso dà molti voti al Partito Comunista Austriaco, una formazione se non quasi inesistente nel resto dell’Austria.

Oltre all’estrema destra e ai Verdi, il KPÖ ha partecipato all’ex squadra municipale guidata dai conservatori e aveva due deputati responsabili dei trasporti, della sanità e degli affari sociali.

Non ha ancora rivelato le formazioni che intende formare una coalizione di governo.

READ  Mar Cinese Meridionale: il ministro degli Esteri chiede a Pechino di "rompere"

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *