“Sto perdendo quota”: il pilota di 21 anni ha implorato i controllori del traffico aereo di dire ai suoi genitori che li amava prima di morire

“Sto perdendo quota”: il pilota di 21 anni ha implorato i controllori del traffico aereo di dire ai suoi genitori che li amava prima di morire

Alla luce della scarsa visibilità nel cielo della Florida, un pilota Un americano di 21 anni ha dovuto chiedere aiuto al controllo del traffico aereo per navigare, pochi istanti prima di schiantarsi e morire.

• Leggi anche: F-35 trovato: “Penso che sia atterrato nel mio giardino”

• Leggi anche: Non è facile atterrare su un fiume calmo, secondo un esperto

• Leggi anche: Il pilota ha tentato di decapitare un passeggero in tuta alare durante il volo

Il giovane ha persino implorato i controllori del traffico aereo di dire ai suoi genitori che li amava.

“Non credo di poter mantenere l’altitudine senza scendere”, ha detto alla radio, mentre controllava il monomotore Cherokee Piper 180, che aveva acquistato due settimane prima.

“Quante miglia sono da Gainesville?” implorò prima di schiantarsi nel parco statale.

“Sto perdendo quota”, si sente dire nella registrazione audio della stazione radio locale.



Agenzia di stampa francese

Ha poi chiesto ai controllori del traffico aereo di consegnare una straziante lettera d’amore.

È morto martedì pomeriggio dopo un incidente alla Pines Prairie Preserve.



Agenzia di stampa francese

Finora l’identità del giovane pilota ucciso non è stata ufficialmente identificata.

Tuttavia, secondo il New York Post, l’aereo morto è stato acquistato due settimane fa da Adrian James Valentine, 21 anni, di Melrose, in Florida.

Il direttore dell’aeroporto di Kissimmee in Florida, Ramon Senorance, ha confermato ai media che l’aereo è decollato correttamente, è rimasto libero dalle nuvole ed è rimasto a 300 metri di altezza.

READ  Alluvioni: ridere del potenziale successore della Merkel suscita rabbia

Tuttavia, volare utilizzando i riferimenti visivi non è sicuro e deve essere effettuato utilizzando gli strumenti di navigazione, a seconda dell’aeroporto di destinazione.



Agenzia di stampa francese

Prima del decollo, un controllore lo ha incoraggiato ad aspettare perché le condizioni meteorologiche stavano per migliorare. Tre minuti dopo, il pilota ha rilasciato l’aereo per il decollo.

La scarsa visione è arrivata più tardi. Si è schiantato a circa 482 chilometri orari. I soccorritori hanno trovato il relitto martedì sera poco prima del tramonto.

Ancora non si conoscono le circostanze dell’incidente, mentre le autorità continuano le indagini.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *