Quebec nel mirino di un grande uragano?

SABATO 4 settembre 2021 17:05 – L’uragano Larry, attualmente in arrivo nell’Atlantico, potrebbe alla fine raggiungere il Canada orientale e il Quebec potrebbe subire un colpo.


Larry è attualmente una categoria 3 sulla scala Saffir-Simpson, ma potrebbe guadagnare guadagni nei prossimi giorni. Si prevede di raggiungere la quarta tappa nel suo cammino verso nord.

Finora sono stati registrati venti continui fino a 205 km/h, con raffiche più violente. Attualmente si sta muovendo verso nord-ovest ad una velocità di circa 24 km/h.

Larry uragano maggiore (1)

Un’onda incredibile potrebbe raggiungere le coste delle Bermuda, delle Bahamas e delle Indie Occidentali nei prossimi giorni, prima di dirigersi verso gli Stati Uniti orientali.

Larry può visitare il Canada orientale

Se è attualmente nel mezzo dell’Atlantico (e quindi ha solo effetti limitati), ciò potrebbe cambiare nei prossimi giorni.

In effetti, il suo percorso esatto sarà decisivo: non è impossibile per Larry prendere la rotta di Terranova, Labrador e Maritimes, inzuppandosi di forti piogge e soffiando forti venti nella sua scia.

Il percorso finale della possibilità di Larry

Se solo i resti di Larry pascolano in Quebec, la provincia potrebbe ancora soffrire di effetti collaterali. Particolarmente degni di nota sono Gaspey Point e le Isole Magdalen.

Va notato, tuttavia, che molti fattori rimangono attualmente incerti. La situazione dovrà essere attentamente monitorata entro la fine della prossima settimana.

Il picco della stagione degli uragani è ora

La stagione degli uragani è al culmine nel bacino atlantico, principalmente a causa delle acque più calde che aiutano a formare sistemi più violenti. È notevole: Larry è già il terzo uragano della stagione, dietro Grace e Ida. La stagione media degli uragani per l’intera è stata raggiunta e non è ancora finita.

READ  Camera dei rappresentanti Votazioni per organizzare "sognatori" arrivati ​​negli Stati Uniti minorenni

Larry Stat (1)

La stagione 2021 ha raggiunto il record del 2011 di sette perturbazioni tropicali denominate nell’Atlantico tra il 10 agosto e il 1 settembre. Solo altre cinque stagioni nell’Atlantico hanno registrato dodici o più perturbazioni nominate a partire dal 1 settembre, inclusi gli anni record 2005 e 2020.


Vedi anche: Estate calda, autunno caldo?

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *