Portogallo: Fernando Santos lascia l’incarico

Giovedì, la Federcalcio portoghese ha annunciato che Fernando Santos aveva lasciato il suo incarico di allenatore del Portogallo, cinque giorni dopo che la Selecao era stata eliminata nei quarti di finale della Coppa del Mondo 2022 contro il Marocco (1-0).

Ha aggiunto in un comunicato che le due parti hanno raggiunto un accordo “per porre fine al processo di grande successo iniziato nel settembre 2014”.

“Parto con un sentimento di grande gratitudine. Quando guidi un gruppo, devi prendere delle decisioni difficili. È normale che non tutti siano contenti delle scelte che hai fatto”, ha risposto Fernando Santos in un video pubblicato sul sito della federazione. sito web.

Il 68enne tecnico portoghese ha dichiarato sabato scorso, dopo l’ultima partita di Coppa del Mondo, che non ha intenzione di dimettersi, ma la stampa locale ha poi confermato che i vertici della Confederazione calcistica brasiliana vogliono accorciare il suo mandato, che è doveva continuare. Fino a Euro-2024.

Secondo il quotidiano sportivo Record, Jose Mourinho sara’ la pista prioritaria per Al-Ittihad, che sara’ disposto anche a sostituire temporaneamente Santos pur di permettere al tecnico della Roma di concludere la sua stagione con il club italiano.

Interpellato dai giornalisti poco prima che venisse ufficializzata la partenza di Santos, al suo arrivo nel sud del Portogallo per allenarsi con la Roma, Mourinho non ha commentato.

Tra i possibili candidati ci sono i tecnici portoghesi Rui Jorge (allenatore under 21), Abel Ferreira (Palmeiras), Paulo Fonseca (Lille), Rui Vitória (allenatore dell’Egitto) e Jorge Jesus (Fenerbahçe).

Tensione con Ronaldo

Fernando Santos ha regalato al Portogallo i primi grandi trofei della sua storia: Euro 2016 organizzato in Francia e poi vinto la Nations League 2019 in terra portoghese.

READ  Tour de France: incredibile shock tra l'italiana Danielle Os e uno spettatore incurante

Ma l’allenatore dall’aspetto severo, vicino a Cristiano Ronaldo dai suoi cinque Palloni d’Oro all’esordio allo Sporting Portogallo, è anche responsabile delle qualificazioni subite negli ottavi di finale per la Coppa del Mondo 2018 e Euro 2020.

I suoi critici hanno criticato il suo stile di gioco eccessivamente realistico, che non ha permesso alla Seleção di beneficiare dell’emergere di una nuova generazione di giocatori di talento.

Poi, nel bel mezzo del Mondiale 2022, ha finito per tagliare Ronaldo, lasciandolo in panchina all’inizio degli ottavi che hanno battuto la Svizzera (6-1), dopo aver manifestato il suo malcontento per essere stato sostituito durante il precedente incontro.

Il confronto tra l’allenatore e il suo capitano è arrivato dopo una serie di polemiche su “CR7”, che si è separato dal Manchester United nel bel mezzo del Mondiale, che hanno necessariamente interrotto il cammino del Portogallo.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.