Franck Ribery rifiuta di unirsi allo staff tecnico

Franck Ribery rifiuta di unirsi allo staff tecnico

Juba Tawabi, Media 365, pubblicato mercoledì 20 marzo 2024 alle 15:03

Contrariamente a quanto annunciato dalla stampa, la leggenda del calcio francese Franck Ribery non inizierà una nuova avventura sulla panchina del club italiano Salernitana.

Stefano Colantuono è stato nominato questa settimana allenatore della Serie A, succedendo a Fabio Liverani. Allo stesso tempo, i media italiani hanno annunciato che Franck Ribery, ex attaccante della Nazionale francese, era entrato nello staff tecnico per supportare Stefano Colantuono. Alla fine, non accadrà. Il tecnico francese, deciso a intraprendere la carriera da allenatore, ha rifiutato l'offerta della Salernitana, secondo le informazioni ricevute dal Sky Sport Italia.

Ribery vuole allenare al Bayern Monaco

Franck Ribery ha altri progetti per il futuro. Il finalista della Coppa del Mondo 2006 rimarrà a Monaco, dove ha vissuto per molti anni con la sua famiglia. Nei prossimi anni vorrebbe tornare al Bayern Monaco e dirigere la squadra giovanile. È stato con i giganti bavaresi che l'ex ala sinistra ha vinto la maggior parte dei suoi trofei, compresa la Champions League nella stagione 2012-2013.

La riconfigurazione dell'ex attaccante dell'Olympique Marsiglia è avvenuta in modo naturale alla Salernitana. Arrivato al club italiano per concludere la sua carriera sportiva nel 2021 dopo due stagioni alla Fiorentina, l'ex nazionale francese ha finalmente appeso le scarpe al chiodo nell'ottobre 2022 a seguito di una serie di infortuni. Poi è entrato nella squadra di David Nicola. Franck Ribery ha colto l'occasione per completare i suoi studi e ottenere la licenza da allenatore UEFA B e ora ha intenzione di apprendere le sue abilità nel suo nuovo ruolo nelle giovanili del Bayern Monaco.

READ  Antonio Giovinazzi entra in Formula E

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *