L’arbitro più ricco del mondo ha fischiato l’Italia contro l’Inghilterra

Bjorn Kuipers, 48 ​​anni, che è anche “l’arbitro più ricco del mondo”, sarà il primo ufficiale olandese ad essere chiamato per una finale europea.

Quando Inghilterra e Italia si incontreranno allo stadio di Wembley domenica 11 luglio, Bjorn Kuipers, 48 ​​anni, arbitro internazionale dal 2006, diventerà il primo arbitro olandese ad arbitrare una finale di un Campionato Europeo.

Per quanto riguarda la sua carriera di arbitro, Kuipers ha una vasta esperienza nei principali tornei. Anche se questa è la prima volta che ha arbitrato una finale di un Campionato Europeo, la partita dell’Italia contro l’Inghilterra sarà la sua settima finale di una competizione UEFA.

Kuipers ha già guidato le finali della European League 2018 e 2013, la finale di UEFA Champions League 2014 tra Real Madrid e Atlético Madrid, la finale di Supercoppa UEFA 2011 e la finale di altri tornei giovanili. UEFA, inclusa la finale della nazionale inglese Under 21.

L’articolo continua qui sotto

Kuipers ha anche fatto parte della squadra arbitrale per Euro 2012 e 2016 e ha arbitrato i Mondiali FIFA 2014 e 2018. La sua partita più importante prima di Euro 2020 è stata la semifinale di Champions League tra Manchester City e Paris Saint-Germain.

Kuipers è forse ben noto in Ligue 1 per aver espulso Angel di María e aver avviato un’accesa discussione con il centrocampista del PSG Marco Verratti, che ha affermato che Kuipers gli ha rivolto un linguaggio fiorito.

Kuipers è un uomo d’affari fuori dal tribunale: proprietario della catena di supermercati e mecenate Max Verstappen, è conosciuto come “l’arbitro più ricco del mondo”, con un rapporto del 2016 che stima la sua fortuna in oltre 12 milioni di euro.

READ  Hyundai is recalling another 471,000 SUVs and asking owners to park outside

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *