Perché è comparsa la mafia in Italia?

Perché è comparsa la mafia in Italia?

Virginia Giroud
Stagione 2023 – 2024

I tentacoli della criminalità organizzata circondano il pianeta. Ma il cuore del polpo ha cominciato a battere anche in Italia. Perché è italiana la culla di queste organizzazioni criminali internazionali? Per scoprirlo, Virginie Giraud riceve Jacques de Saint-Victor, scrittore, storico e autore di…Una forza invisibile: mafia e società democratica (xix-xxunesimo secolo) Pubblicato da Gallimard.

La mafia è l'”aristocrazia della criminalità organizzata” come la definisce Jacques de Saint-Victor. “Si può parlare di mafia solo quando queste organizzazioni criminali hanno legami molto stretti con il loro ambiente politico ed economico: con l’intero tessuto sociale che sono riuscite a corrompere”.

La mafia emerse nell’Italia meridionale nel diciannovesimo secolo, durante un periodo di profondi disordini politici. Questo è il “Risorgimento”, il periodo dell'unificazione del Paese. “Le élite aristocratiche e liberali che si scontrano dipendono dal mondo sotterraneo che organizzeranno”, prima che sfugga al loro controllo.

Le trasformazioni furono anche economiche: l'Italia passò dal mondo feudale a un'economia capitalista. «È un po' la stessa cosa che accadde in Russia quando cadde il muro», spiega Jacques de Saint-Victor. “All'improvviso, abbiamo un'economia liberale stabilita in un mondo che non è affatto abituato a questa forma di economia. Non ci sono strutture bancarie, né titoli di proprietà (…) Questo vuoto crea reclutamento criminale.”

Successivamente, la mafia approfittò della transizione democratica italiana per inserirsi e infiltrarsi nel sistema politico. “Man mano che si sviluppa la storia della mafia, quando lo Stato è forte, paradossalmente, la mafia è debole. Quando lo Stato si indebolisce, la mafia fiorisce”, conclude lo storico.

READ  La Francia annuncia il ritorno allo status "normale" dei visti rilasciati agli algerini

Sulla scia dell’immigrazione italiana, la mafia venne esportata. Soprattutto negli Stati Uniti, dove è nato il mafioso più famoso: Al Capone!

Argomenti trattati: Mafia, Italia, Rinascimento, criminalità

“Nel cuore della storia” è un podcast di Europe 1 Studio

– Presentato da: Virginie Giroud

– Prodotto da: Nathan Laporte e Caroline Garnier

– Diretto da: Clement Ibrahim

-Composizione musicale originale: Julien Tharoud e Sébastien Guedes

– Scritto e arrangiato da: Nathan LaPorte

– Comunicazioni: Marie Courbet

– Visiva: Sidonie Mangin

Ore e ore di “Nel Cuore della Storia” da ascoltare!

Esplorare “Nel cuore della storia +”
, una nuova offerta in anteprima per accedere a nuovi episodi e accesso esclusivo al meglio dei nostri archivi su Versailles o Napoleone per esempio. L'abbonamento At the Heart of History+ è disponibile su Apple Podcasts Cliccando qui

Come iscriversi? Dove ascolti? Quali sono i vantaggi di “Nel Cuore della Storia +”? Le istruzioni per l'uso sono disponibili qui.

Ospite(i): Jacques de Saint Victor

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *