Italia – Round 35 – Prima Divisione: il Milan sconfigge la Juventus!

Italia – giorno 35

Nonostante l’infortunio di Zlatan Ibrahimovic, domenica il Milan ha ampiamente battuto la Juventus a Torino (3-0), eliminando l’anziana signora dai primi quattro!

Lezione appresa: il Milan fa un breve lavoro per la Juventus

Nel primo trimestre, ci sono pochissime possibilità in ogni aspetto. Ci sono state fasi di possesso palla per entrambe le squadre e una partita interrotta per falli (15 nei primi 45 minuti). Ricorderemo ancora di aver recuperato De Ligt su un pezzo fisso, licenziato da Hernandez (quarto) e il tentativo di Diaz (21). Quest’ultimo fa il segnale subito dopo una fallita uscita di Chesney (1-0, 45 + 1). Invece di un tiro diretto, ha agganciato il difensore con un gancio e con il destro ha fatto scivolare la palla nell’oblò dei bianconeri. I 22 giocatori sono tornati negli spogliatoi dopo il gol dello spagnolo. Nella ripresa i rossoneri guidano il punto in rete. Brahim Diaz offrirà un calcio di rigore per primo alla sua squadra dopo un ottimo breakout (56), ma il suo compagno di squadra Casey non si girerà, un buon fallo di Chesney che si ritira in questo tentativo manca di forza. L’anziana signora non riesce a creare pericoli e riceverà un bellissimo secondo gol, firmato da Ante Rebek (78). Il nuovo arrivato, che sostituisce Ibrahimovic, gravemente infortunato al ginocchio sinistro, riceverà il pallone davanti all’area prima di armare il calcio, che si assesta nell’angolo superiore. Il portiere polacco è picchiato e non fa segno. Tomori finirà definitivamente la Juventus con un colpo di testa su punizione di Calhanoglu (82 °). La Juventus ha poi creato due occasioni con l’avventuroso Dybala, ma il suo primo tentativo è arrivato da Kjaer (89) e il secondo superato dal palo sinistro di Donnarumma (90 + 2). Il Milan fa tre passi davanti alla vecchia signora.

READ  Foot - Italia - Il Napoli ha battuto facilmente il Bologna nella Serie A italiana

Guarda anche:

– Il film della partita

Vincitore: Ibrahim Diaz ha fatto il gesto giusto

Con Chesney fuori dal pugno, il giovane centrocampista spagnolo ha recuperato palla, prima di fare un gancio per mettere il piede destro e lanciare Chiellini, in sostituzione del suo portiere che non lo ha sostituito. Dà così alla sua famiglia un vantaggio decisivo (1-0, 45 + 1). È stato anche lui a provocare il calcio di rigore assegnato alla Juventus, e ha realizzato una buona svolta prima di vedere il suo tiro bloccato dal braccio di Chiellini (56). A prescindere da questi accorgimenti decisivi, si nota un buon recupero di Rabiot (settimo), tiro in porta parato da Chesney (21). È stato un passante molto giusto con un successo del 94%. Fu sostituito da Krunic, l’esausto (70).

Perdente: invisibile Cristiano Ronaldo

Semplicemente non l’abbiamo vista. Ogni volta che ha toccato la palla, è stata la difesa del Milan che si è distinta. Pensiamo soprattutto a Calabria (31) e Casey (69). Il portoghese semplicemente non ha inquadrato un tiro durante la partita e ha perso molti palloni, come il suo dribbling fallito (36) ei suoi tiri deboli (55). Ha segnato una mossa della sua squadra con un tiro che è andato lontano dalla gabbia di Donnarumma (69 °). CR7 semplicemente non ha risposto domenica e la Juventus spesso perde quando non è all’altezza del proprio gioco.

READ  Rendere "acquosi" i ballerini, la sfida degli editori

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *