Italia. Gli viene assegnato di restare, non sopporta di vivere con sua moglie e chiede di andare da lei

Domenica 24 ottobre 2021, i Carabinieri hanno spiegato che un uomo incaricato di risiedere in Italia si è presentato in una stazione di polizia chiedendo di essere imprigionato perché trovava intollerabile la vita in casa con la moglie.

Il 30enne albanese che vive a Gidonia Monticello vicino Roma, Non sopporta più la convivenza forzata con la moglieSecondo un comunicato diffuso dai militanti del vicino comune di Tivoli.

A causa di questa situazione, ha preferito fuggire e sottoporsi spontaneamente ai tiratori per chiedere che la sua pena fosse scontata dietro le sbarre.Continuate così.

Violazione degli arresti domiciliari

Il capitano Francesco Giacomo Ferrante, ha dichiarato all’AFP che l’uomo era agli arresti domiciliari da diversi mesi per reati legati alla droga, e lo sarebbe dovuto rimanere ancora per diversi anni.

Viveva a casa con la moglie e la famiglia. Non va più bene, Ha aggiunto. Egli ha detto : Ascolta, la mia vita familiare è diventata un inferno, non ce la faccio più, voglio andare in prigione.

L’uomo è stato subito arrestato per violazione degli arresti domiciliari e le autorità giudiziarie hanno disposto il suo trasferimento in carcere.

READ  Lamamra risponde ancora una volta alle dichiarazioni di Macron sull'Algeria

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *