Il corridore italiano Marcel Jacobs lascia il suo allenatore meno di un anno prima delle Olimpiadi di Parigi

Il corridore italiano Marcel Jacobs lascia il suo allenatore meno di un anno prima delle Olimpiadi di Parigi

L’italiano Marcel Jacobs, campione olimpico dei 100 metri nel 2021, ha concluso la sua collaborazione con l’allenatore Paolo Camosi, che lo ha portato al primo posto nella Regina dell’atletica leggera, annunciata a meno di un anno dall’inizio dei Giochi Olimpici del 2024 a Parigi.

“Insieme abbiamo scritto la storia dell’atletica, italiana e mondiale. Abbiamo vissuto momenti molto forti insieme, ma nella vita ci sono dei cicli e siamo arrivati ​​alla conclusione che è arrivato il momento di agire. Percorsi diversi”, ha detto Jacobs alla Gazzetta dello Sport . Martedì.

“Ho capito che avevo bisogno di un cambiamento totale, anche a livello di motivazione. Voglio allenarmi in un posto nuovo, trovare atleti con cui allenarmi, che mi spronino e mi aiutino nei momenti più difficili nella preparazione all’inverno.”

Sotto Camosy, Jacobs, nato in Texas da padre americano in rapida scomparsa e madre italiana, fece scalpore a Tokyo quando divenne campione olimpico nei 100 metri e nella staffetta 4×100 metri.

Da allora è diventato campione del mondo nei 60 metri nel 2022 a Belgrado e campione europeo dei 100 metri nello stesso anno a Monaco, ma ha sofferto soprattutto di problemi muscolari e delusioni, come il secondo posto agli Europei indoor a Istanbul e ha vinto il secondo posto ai Campionati Europei Indoor di Istanbul. La squadra è stata eliminata dalle semifinali del Campionato del Mondo, che si è svolto a Budapest il mese scorso.

Jacobs, che compirà 29 anni il 26 settembre, non ha rivelato il nome del suo nuovo allenatore. Ma è certo che lascerà la Roma.

READ  Mario Balotelli si è trasferito al Sion, come si evince dai giornali italiani

“L’obiettivo per la prossima stagione è stare bene: se sto bene posso correre forte e nessuno negli ultimi due Mondiali ha corso più veloce di 9 secondi 80/100 (in finale) da Tokyo”. Finisco.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *