I Democratici salvano il New Jersey

(New York) Il governatore uscente del New Jersey Phil Murphy è stato rieletto per poco mercoledì con un vantaggio molto più breve sul suo sfidante repubblicano rispetto alle previsioni dei sondaggi, consentendo ai democratici di salvare la faccia dopo una sconfitta in Virginia che ha indebolito Joe Biden.


Secondo i risultati presentati dai media americani, che hanno coperto circa il 90% dei voti contati, Phil Murphy è stato rieletto con solo il 50,1% dei voti espressi, contro il 49,1% del repubblicano Jack Ciattarelli, un progresso di circa 20.000 voti su circa 2.4. milioni di voti in totale.

“I sondaggi hanno dato a Phil Murphy un vantaggio tra gli 8 ei 12 punti, quindi è una sorpresa”, ha detto Salahuddin Ambar, professore di scienze politiche alla Rutgers University nel New Jersey.

Nelle elezioni presidenziali del 2020, Joe Biden ha vinto il 57% dei voti nel New Jersey, rispetto al 41% di Donald Trump, mentre Phil Murphy ha vinto lo stato con il 56% dei voti nel 2017.

L’analista politico lo vede come una traduzione di questioni locali e nazionali nel vicino stato di New York, dove vivono quasi nove milioni di persone.

“È molto difficile in uno stato in cui le tasse, in particolare le tasse sulla proprietà, sono un grosso problema per i democratici, rimanere nell’ufficio del governatore”, ha detto all’AFP, osservando che l’ultima volta che un governatore democratico ha ricoperto la carica lì. Era il 1977.

Ma secondo lui, il governatore Murphy era anche una “vittima” dell’impopolarità di Joe Biden e del motivo per cui il presidente degli Stati Uniti, coinvolto in interminabili negoziati per approvare due massicci piani di investimento, “non è stato in grado di esibirsi al Congresso”.

READ  Afghanistan: raid Usa contro un obiettivo ISIS, evacuazioni in via di completamento

In Virginia, il repubblicano Glenn Yongkin ha sconfitto Terry McAuliffe, ma l’ex governatore (2014-2018) di quello stato è stato ampiamente vinto un anno prima da Joe Biden contro Donald Trump.

“Il contesto nazionale rimane importante e lo rimarrà nelle elezioni di medio termine del 2022”, aggiunge Ambar, definendolo un “allarme e un campanello d’allarme per i democratici”.

Sulla costa orientale degli Stati Uniti, le elezioni locali di martedì hanno visto anche una vittoria non sorprendente per il sindaco di New York del democratico Eric Adams, un ex ufficiale di polizia che sarebbe diventato il primo.egli è Gennaio, il secondo sindaco nero della metropoli economica e culturale.

Il vento del cambiamento ha soffiato anche a Boston, capitale del Massachusetts, dove è stata eletta sindaco la democratica Michelle Wu, 36 anni, figlia di immigrati taiwanesi.

Questo avvocato, che si presenta come una “madre e figlia immigrata”, succede al sindaco Kim Janney, nominato quest’anno per prestare servizio su base temporanea dopo la partenza di Marty Walsh per il governo federale degli Stati Uniti.

Michelle Wu è la prima donna e la prima persona di una minoranza ad essere eletta a questo incarico in questa città di oltre 600.000 abitanti, una delle più antiche degli Stati Uniti.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *