Atp: Djokovic cade contro Sinner

Atp: Djokovic cade contro Sinner

Il numero uno del mondo Novak Djokovic ha perso contro l’italiano Jannik Sinner (4°) 7-5, 6-7 (5/7), 7-6 (7/2) dopo un lungo armbar di 3:08 nel torneo ATP Masters. Il polacco Hubert Hurkacz (nono classificato) dovrà vincere martedì a Torino contro la Polonia per qualificarsi alle semifinali.

Motivato dal pubblico di casa, il 22enne italiano ha fatto scalpore con la sua prima vittoria in carriera sul 36enne serbo, vincitore di 24 tornei del Grande Slam e recentemente vincitore del Masters 1000 a Parigi.

Un duro vincitore nella sua prima partita contro il danese Holger Röhn, anche più di tre ore dopo, Djokovic questa volta ha affrontato Sinner, particolarmente brillante nella gestione della partita decisiva nel turno finale. L’italiano, che affronterà il Rodano nell’ultima partita, può ancora qualificarsi in questo girone verde che non è stato ancora definito.

Nel primo turno, entrambi gli uomini rimasero insieme per molto tempo. Mentre Djokovic aveva appena segnato il suo terzo knockdown, Sinner è tornato sul 5-5 e si è guadagnato un break point quando il serbo ha commesso un doppio fallo dopo essere stato in vantaggio per 40-0.

L’italiano non ha perso l’occasione di controllare la partita e servire per vincere il set. Un round che Sinner ha vinto con piena fiducia grazie all’eliminazione contro Djokovic, diventato più febbrile (7-5).

Asso di battaglia

In un inizio di secondo set più sconnesso per l’italiano, Djokovic ha potuto fare affidamento sul servizio. Ma l’italiano ha anche trovato un tiro efficace al momento giusto per pareggiare il punteggio sul 2-2 mettendo a segno il suo nono ace della partita, lo stesso numero del suo avversario. Grazie soprattutto a due ace aggiuntivi, Djokovic vince facilmente la partita successiva, ma ancora una volta Sinner non si arrende (3-3).

READ  Ancora una volta dopo un commento di 9 mesi, Dylan Groenewegen sarà presente al Giro d'Italia

Entrambi i giocatori sono stati sempre molto forti al servizio (20 ace per Djokovic, 15 per Sinner), ed entrambi hanno continuato la loro preparazione manuale fino al 6-6. In una partita molto combattuta e decisiva, il serbo ha guadagnato due set point. Ha mancato il primo gol mandando in rete un dritto. Il servizio al secondo, il ritorno in rete dell’avversario, ha regalato al numero uno del mondo il secondo set 7-6 (7/5).

Ma Sinner, che non si è concesso la sconfitta, ha rotto il servizio di Djokovic nel turno finale portandosi in vantaggio per 4-2. Ma questo vantaggio è stato subito cancellato dal serbo che ha ricevuto per la prima volta il servizio dell’avversario in questo incontro, prima di confermare la sua entrata in gioco grazie al colpo del ko (4-4). L’italiano ha risposto con… silenzio.

Con il pareggio ancora in parità (6-6), i giocatori hanno dovuto prendere nuovamente la decisione nella partita decisiva. Questa volta, l’italiano è stato molto più forte del suo illustre senior e ha chiuso la partita con un punteggio di 7-6 (7/2).

In precedenza, nello stesso girone, Holger Röhn, ottavo al mondo, aveva sconfitto il greco Stefanos Tsitsipas (sesto), costretto al ritiro dopo sole tre partite, a causa di un infortunio alla schiena.

Il 20enne danese, che quest’anno ha raggiunto i quarti di finale del Roland Garros e di Wimbledon, rimane in corsa per un posto in semifinale.

Il polacco Hubert Hurkacz sostituirà Tsitsipas nel girone e giovedì affronterà Djokovic. In sei incontri il serbo ha sempre battuto il polacco.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *