Thomas Voeckler, Chief Strategist per il Team France

Thomas Voeckler ama quando il piano va a buon fine. A Imola (Italia), nel 2020, il titolo del campione del mondo Julian Alaphilippe è dovuto tanto alle gambe infuocate di “Loulou” quanto a un sottile diversivo che il team manager francese ha immaginato per costringere il Belgio a Wout van Aert a dominare la gara . È meglio affrontarlo alle spalle.

Questa strategia del fumo delizia ancora l’ex fantino professionista (2001-2017), non l’ultimo dei suoi amici della farina a scappare con grandi colpi di cipiglio, “No, non mi sento bene oggi”, ancora con la lingua fuori. Domenica 26 settembre, i rivali francesi sanno cosa aspettarsi al Circuit de Louvain in Belgio.

Questo articolo è riservato ai nostri abbonati Leggi anche A Imola, Julian Alaphilippe fa il giro del mondo

Il generale a quattro stelle Voeckler è il tipo che offre le sue pedine nel Pas-de-Calais per un migliore approdo sulle spiagge della Normandia. “Non ho intenzione di mentire, le tattiche di corsa richiedono troppo tempo nella mia testa”, fidati di me Globalismo. A 42 anni il regista (in carica dal 2019) è ancora molto ostile nello spirito e nelle gambe. Quando va in bicicletta sulle strade della Vandea intorno a Mouilleron-le-Captif, la vecchia maglia gialla fa lavorare il suo cuore ma anche il suo cervello. “Per Louvain, ci penso da dieci mesi. Immagino un piano, poi un altro, a seconda di quello che so sul ciclo e sulla forma dell’altro”.

Due settimane prima dell’evento, Thomas Voeckler ha affermato di aver interrotto la sua strategia “Non è un percorso facile e può andare d’accordo con molti corridori”. Rimane condiviso con i suoi uomini e può essere modificato dopo discussione. A Imola, prima Il suggerimento di Valentin Maduas Per inserire l’acconto prima del previsto. Il giorno successivo, i francesi si sarebbero attenuto al piano iniziale di Voyler, dopo una discussione con Rudy Mollard, il capitano designato del giorno.

Alleanze e sporchi trucchi

“I concorrenti si attengono alla sua retorica perché ha preparato bene il suo caso, ma anche perché ha il carisma per trasmettere il suo messaggio”, Guillaume Martin nota, è un componente chiave del sistema tricolore di Imola. Uscendo dall’ultimo round di Spagna, lo scalatore accompagnerà i Blues dal suo divano domenica. Ciò non gli impedisce di far maturare la sua piccola idea di strategia dal presidente. “Thomas è un idiota nella vita di tutti i giorni, ma diventa molto serio e concentrato durante il briefing. Abbiamo la sensazione che voglia essere un passo avanti. Non vuole fare affidamento su altre squadre”Note dello scalatore Cofidis.

Hai il 52,54% di questo articolo da leggere. Il resto è solo per gli abbonati.

READ  Formula 1 | Monza rinomina Parabolica in onore di Michel Alburetto

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *