Vino naturale per le donne

Vino naturale per le donne

Questa sera, alle 20, l’Associazione Green Albi Tomorrow organizza una serata di presentazione/dibattito sui vini, nella Sala Arcé.

Il documentario “Vigneronnes” del regista Guillaume Boudin sarà proiettato nelle sale il 15 novembre. “Veri pionieri, questi viticoltori lavorano il più vicino possibile alla natura. Sono riusciti a scoprire i segreti del mondo del vino e a produrre nettari riconosciuti in tutto il mondo. È attraverso un viaggio attraverso le stagioni che siamo partiti per incontrarli. “

Possiamo quindi seguire Marie-Thérèse Chapaz, residente in Svizzera, ed Elisabetta Foradori in Italia. E Helen Tibon nell’Ardèche. Tutti e tre si sono fatti un nome nella viticoltura praticando la biodinamica e sono diventati delle autorità.

Il regista ha già lavorato sul vino con altri due documentari: “La Clef des Terroirs” (2011) e “Insecticide Mon Amour” (2015).

Prima o dopo lo spettacolo, i partecipanti potranno scoprire la mostra sul vino dell’artista Princesse Garage. Era visibile nella stanza di Arcee dall’inizio della settimana.

Dopo il film, avrà luogo uno scambio con la giovane vignaiola del Tarn, Ketora Roux. Poi farà degustare il suo vino agli spettatori. Un enologo che in precedenza ha lavorato nel settore dell’intrattenimento e va oltre il biologico producendo vini naturali. Non c’è un po’ di solfito in casa sua.

Una serata che dovrebbe suscitare polemiche nel momento in cui l’Europa si prepara al rinnovo decennale del glifosato.

READ  Il Roger Hillias Film Club torna a Icmel-Bon-Labe domenica

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *