Una casa nel sito archeologico di Pompei ha riaperto dopo 20 anni di lavoro

Una casa nel sito archeologico di Pompei ha riaperto dopo 20 anni di lavoro

Storia – Questa villa ha dodici meravigliosi affreschi raffiguranti scene della mitologia

Dopo 20 anni di RecuperoLa Casa dei Viti, detta anche la “Cappella Sistina di Pompei”, ha riaperto i battenti martedì. I visitatori del famoso sito archeologico Pompei (Italia) Potrai riscoprire questa magnifica villa romana, oltre ai suoi affreschi che rappresentano in particolare dodici scene mitologiche, le sue statue e colonne, i rapporti Geo.

Secondo le informazioni a disposizione degli storici, questa villa era di proprietà di due uomini, probabilmente fratelli, Aulus Vettius Confiva e Aulus Vettius Restitutos. Saranno vecchi Schiavi che, una volta liberato, sarebbe stato arricchito dal commercio del vino. Il loro percorso sociale sarebbe relativamente raro in quel momento. Per Gabriel Zuchtrieg, direttore di Pompei, questa villa testimonia “un livello di mobilità sociale inimmaginabile due secoli fa”. Il posto, però, non è sfuggito Eruzione del Vesuvio nel 79 d.C., e la seppellì interamente nella cenere.

(…) Leggi di più in 20 minuti

Leggi anche:
Le ONG deplorano un piano per consentire la macellazione di animali selvatici nelle città italiane
Tour de France: la 111a edizione lascerà Firenze nel 2024
Italia: tre donne sono state uccise da un vicino, tra cui un’amica di Giorgia Meloni

READ  L'Inghilterra ha messo sotto pressione l'Arsenal e Xavi vuole separarsi da cinque giocatori chiave

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *