Calcio: rinviata la comparizione di Paul Pogba davanti al tribunale antidoping italiano

Calcio: rinviata la comparizione di Paul Pogba davanti al tribunale antidoping italiano

Paul Pogba è stato coinvolto in un caso di doping ed è sospeso in via precauzionale dall’11 settembre. Paul Pogba avrebbe dovuto comparire davanti al tribunale antidoping italiano il 18 gennaio. Mercoledì, secondo la Gazzetta dello Sport, i legali del centrocampista della Juventus Torino hanno chiesto e ottenuto il rinvio dell’udienza. I media italiani aggiungono che non dovrebbe tenersi prima del 15 febbraio.

Risultato positivo al testosterone il 20 agosto dopo la partita contro l’Udinese, Pogba rischia 4 anni di squalifica e la sua carriera potrebbe essere a rischio. Come previsto dal Codice mondiale antidoping, la sanzione potrebbe essere dimezzata se il campione del mondo 2018 e i suoi avvocati riuscissero a dimostrare che non aveva intenzione di assumere il prodotto dopante. Per spiegare il risultato positivo del test antidoping, i sostenitori di “La Puche” hanno affermato che i metaboliti del testosterone proverrebbero da un integratore alimentare prescritto da un medico consultato dal giocatore negli Stati Uniti. Il testosterone, l’ormone della fertilità maschile e sessuale, promuove la crescita muscolare.

Secondo queste norme, però, la punizione potrebbe essere limitata a qualche mese lontano dal campo se i rappresentanti del francese riuscissero a dimostrare che il doping è avvenuto in un contesto fuori competizione e non è legato al suo livello.

Già turbato da ulteriori problemi sportivi e da un caso di rapimento quest’anno, Paul Pogba continua a subire infortuni dopo infortuni e non gioca una partita intera da marzo 2022, con il Manchester United.

READ  Juventus: De Ligt si rammarica della sua scelta e invita il Barcellona

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *