Un ricco erede americano è stato condannato all’ergastolo per l’omicidio del suo migliore amico

Giovedì un tribunale di Los Angeles ha condannato all’ergastolo, senza possibilità di libertà condizionale, il ricco e scontroso erede americano Robert Durst per l’omicidio del suo caro amico.

• Leggi anche: Un ricco erede americano è stato condannato per aver ucciso il suo migliore amico 20 anni fa

• Leggi anche: Un ricco erede viene processato per omicidio a Los Angeles

Il milionario di 78 anni è stato condannato a settembre per aver sparato alla testa alla sua ragazza Susan Berman nella sua casa nel 2000 a Beverly Hills per impedirgli di parlare con la polizia della scomparsa di sua moglie Kathleen due decenni fa.

“Questo crimine è l’omicidio di un testimone”, ha detto il giudice Mark Windham prima di emettere il verdetto. “Questa circostanza (…) ha esacerbato questo crimine orribile e allarmante”, ha aggiunto.

Il giudice ha respinto la richiesta della difesa per un nuovo processo, sostenendo che c’erano “prove sufficienti, anzi schiaccianti, di colpevolezza”.

La corte ha ascoltato anche il figlio della vittima, il quale ha affermato di essersi chiesto quale sarebbe stata la sua vita se Robert Durst non avesse ucciso sua madre.

“Tutti i piani sono stati completamente cancellati”, ha detto Sarp Kaufman, piangendo. “Hai ucciso anche me, (hai ucciso) la persona che ero.”

Durante l’udienza, Robert Durst, che si è dichiarato non colpevole, è rimasto quasi immobile sulla sua sedia a rotelle.

I parenti di Susan Berman lo hanno esortato in tribunale a localizzare il corpo di sua moglie, Kathleen.

I pubblici ministeri ritengono che Susan Berman abbia aiutato Robert Durst a coprire il suo ruolo nell’omicidio di sua moglie Kathleen e che il signor Durst abbia finito per uccidere la signora Berman per impedirle di rispondere agli agenti della polizia di New York che stavano indagando sulla scomparsa di sua moglie. nel 1982.

READ  Ha rubato 215.000 dollari ed è scomparso per 52 anni

La pecora nera di una delle più grandi famiglie immobiliari di New York, Robert Durst è stato arrestato nel marzo 2015 alla vigilia della trasmissione dell’episodio finale del documentario biografico in sei parti della HBO, “The Jinx”.

La serie ha rivisitato un altro episodio sanguinoso della vita di Robert Durst: ha ucciso un vicino, poi lo ha smembrato e lo ha gettato in mare.

È stato assolto dal crimine da un esercito di prestigiosi avvocati, che hanno difeso una combinazione di autodifesa, sparatoria accidentale e abuso di alcol.

In The Jinx, il signor Durst sembrava fare una confessione involontaria, sussurrando tra sé e sé in bagno e il suo microfono senza fili aperto, “Cosa diavolo hai fatto?” Ovviamente li ho uccisi tutti”.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *