Un rapporto sulla sicurezza informatica avrebbe scoperto una funzione di censura sugli smartphone cinesi

Margis Apokevicius, viceministro della Difesa della Lituania, ha presentato di recente i risultati di uno studio condotto dal Centro nazionale per la sicurezza informatica, che raccomandava ai lituani, e più in generale agli europei, di non acquistare più smartphone cinesi, o addirittura di cambiare dispositivo rapidamente. Sotto inchiesta, un’applicazione è in grado di identificare e monitorare più di 449 termini vietati dalle autorità cinesi, tra questi” tibet gratis “,” Lunga vita all’indipendenza di Taiwan ” dove ” movimento democratico “, come specificato Reuters.

Lo strumento sarà in grado di lavorare su varie applicazioni dello store del titolare, compreso il browser, e raccogliere dati personali degli utenti. Per l’Europa, questo programma dovrebbe essere disattivato inizialmente, ma le autorità indicano che può essere riavviato in qualsiasi momento e da remoto.

Inoltre, è stata rilevata una grave violazione della sicurezza in Huawei P40 5G
. Tuttavia, il produttore ha confermato che i dati non sono stati trasferiti, quando Xiaomi da parte sua ha negato qualsiasi censura. Nessuna pecca sarà individuata sul lato degli smartphone OnePlus.

READ  Street Fighter V: Champion Edition, V-Shift, Premium Pass with Eleven, rivelata la data di uscita di Dan, con un primo sguardo a Rose

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *