Si dice che il 60% del portafoglio alimentare di Nestlé sia ​​malsano

Il Financial Times ha acceso la polvere rivelando un documento interno di Nestlé che afferma che la maggior parte del suo portafoglio alimentare non è salutare.

In un documento interno rivelato dal Financial Times, intitolato: “Il documento Nestlé afferma che la maggior parte del suo portafoglio alimentare non è salutare”, il Gruppo Nestlé riconosce quindi che oltre il 60% dei suoi prodotti alimentari non soddisfano la “definizione di salute” nel Sistema di registrazione australiano, simile al Nutri-Score francese. Nel suo articolo sul Financial Times, Judith Evans ha scritto, oltre a una presentazione distribuita tra i CEO di Nestlé quest’anno, affermando che “solo il 37% degli alimenti e delle bevande di Nestlé in termini di entrate, esclusi i prodotti, come il cibo per animali e la nutrizione medica specialistica, è stato La sua valutazione è superiore a 3,5 secondo l’Australian Health Star Rating System. Questo sistema valuta il cibo da cinque stelle. Nestlé descrive una soglia di 3,5 stelle come “una definizione riconosciuta di salute”. All’interno del suo portafoglio complessivo di alimenti e bevande, circa il 70% di Nestlé i prodotti alimentari non soddisfano i criteri Quel limite, secondo la presentazione, insieme al 96% delle bevande – escluso il caffè puro – e al 99% del portafoglio di dessert e gelati di Nestlé”, afferma il Financial Times nel suo articolo. Acqua e latticini sono ha detto di funzionare meglio, con “l’82 percento dell’acqua e il 60 percento dei latticini alla soglia”.

Meno del 15% di zucchero negli ultimi anni

La presentazione avrebbe potuto spiegare: “Abbiamo apportato miglioramenti significativi ai nostri prodotti… [mais] Il nostro portafoglio continua a sottoperformare rispetto alle definizioni esterne di salute in un panorama di crescenti pressioni normative e richieste dei consumatori.” Pertanto, i dirigenti di Nestlé valuteranno quali nuovi impegni devono essere assunti in termini di nutrizione al fine di rivelare i loro piani quest’anno. suoi standard nutrizionali interni, il Financial Times riferisce che Nestlé vuole aggiornarlo. Il sito di notizie rivela che Mark Schneider, amministratore delegato, avrebbe riconosciuto che i consumatori volevano una dieta sana, ma “ha respinto le affermazioni secondo cui gli alimenti “lavorati”, compresi quelli fabbricati da Nestlé e da altre società multinazionali tendono ad essere malsane”. Si dice che Nestlé abbia affermato che “sta lavorando a un progetto a livello aziendale per aggiornare la sua strategia di punta in materia di nutrizione e salute. Esaminiamo il nostro intero portafoglio nelle diverse fasi della vita delle persone per garantire che i nostri prodotti aiutino a soddisfare le loro esigenze nutrizionali e sostengano una dieta equilibrata; “I nostri sforzi si basano su solide basi di lavoro per decenni”. . . per esempio, abbiamo drasticamente ridotto gli zuccheri e il sodio nei nostri prodotti negli ultimi due decenni, di circa il 14-15% solo negli ultimi sette anni”.

READ  Scienze. Thomas Pesquet torna alla Stazione Spaziale Internazionale dopo la sua passeggiata spaziale سيرسير

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *