Quali sono i cinque tipi di memoria?

La memoria è spesso presentata come divisa tra visiva e uditiva. In realtà, è un processo molto più complesso, costituito da 5 tipi di memoria. Ognuno di loro ha un ruolo specifico e coinvolge diverse aree del cervello.

Si sente spesso parlare della distinzione tra a memoria visiva e uno memoria uditiva. Tuttavia, questa distinzione è presa in considerazione solo in memoria a breve termine

Infatti, Secondo INSERMEsistono cinque diversi tipi di memoria, che vengono utilizzati a seconda del momento e della situazione: memoria di lavoro, memoria semantica, memoria episodica, memoria procedurale e memoria percettiva. A seconda del tipo di memoria, specifiche aree del cervello giocano un ruolo.

>>Leggi anche: La memoria umana ha dei limiti?

Ciò che chiamiamo memoria a breve termine è memoria di lavoro. Lo usiamo sempre: quando prendiamo appunti o ascoltiamo qualcuno che parla, per esempio. Questa memoria utilizza il lato uditivo (chiamato loop vocale) e il lato visivo (chiamato taccuino visuo-spaziale). Anche in questo caso, contrariamente alla credenza popolare, solo uno di questi aspetti è usato raramente. Una volta che le informazioni sono archiviate nella memoria di lavoro, hanno due possibili destini: spostarsi nella memoria a lungo termine o essere cancellate.

La memoria a lungo termine è costituita dalla memoria semantica e dalla memoria episodica. La memoria semantica include parole, linguaggio e anche tutta la conoscenza del mondo che ci circonda, ad esempio cos’è una cosa o chi è una persona. La memoria episodica, come suggerisce il nome, è il ricordo degli eventi. Questo appare tra 3 e 5 anni. Questo è il motivo per cui ci sono così pochi ricordi sottili prima di questa età che ricordiamo le parole che abbiamo imparato due o tre anni fa, ma non le vacanze che abbiamo potuto vivere, ad esempio.

READ  30 casi di dengue confermati alla Riunione

D’altra parte, quando ricordiamo in modo specifico un luogo che abbiamo visitato in vacanza, è coinvolta la memoria percettiva. Questa memoria, che integra suoni e immagini, serve anche a preservare i volti delle persone che incontriamo. È una memoria passiva, che conserviamo senza nemmeno rendercene conto. Lo stesso vale per la memoria procedurale, che sono movimenti meccanici: andare in bicicletta, fare snowboard o tagliare la carne.

>>Leggi anche: Qual è il cibo migliore per aumentare la memoria?

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.