Più di 50 aerei da guerra | Una nuova invasione cinese della zona di difesa aerea di Taiwan

(Taipei) Taiwan ha annunciato lunedì l’ingresso di 52 aerei da guerra cinesi nella sua zona di difesa aerea, in una nuova incursione record, a seguito delle dichiarazioni statunitensi sulle “provocazioni militari” di Pechino nella regione.


Il ministero della Difesa di Taiwan ha affermato che gli aerei sono decollati per emettere avvisi dopo che 36 caccia, 12 bombardieri H-6 con capacità nucleare e altri aerei sono entrati nella sua zona di identificazione della difesa aerea (ADIZ) da sud-ovest.

La zona di identificazione della difesa aerea è lo spazio aereo in cui un paese desidera localizzare e localizzare aeromobili per motivi di sicurezza nazionale.

La Cina considera Taiwan, un’isola di 23 milioni di persone, una provincia ribelle a cui è stato detto di tornare al suo gregge, con la forza se necessario.

Foto del Ministero della Difesa di Taiwan, tramite Associated Press

La Cina ha trasportato 12 bombardieri H-6 accompagnati da 36 caccia nella zona di difesa aerea di Taiwan. Questa foto rilasciata dalla Difesa nazionale di Taiwan mostra un bombardiere cinese H-6 intercettato dall’aeronautica taiwanese durante una precedente incursione cinese il 18 settembre 2020.

Da quando Xi Jinping è diventato presidente nel 2012, gli aerei da guerra cinesi sono entrati quasi quotidianamente nella zona di identificazione della difesa aerea.

Venerdì, anniversario della Cina comunista, un numero record di aerei dell’aeronautica cinese, 38 in totale, incluso un bombardiere H-6 con capacità nucleare, è entrato nell’area.

Sabato, il ministero della Difesa di Taiwan ha dichiarato che è stato stabilito un nuovo record con l’incursione di 39 aerei.

READ  Il fumettista svedese Mohamed è morto in un incidente stradale

Il giorno successivo, tramite una dichiarazione del Dipartimento di Stato, gli Stati Uniti si sono dichiarati “estremamente preoccupati” per le “provocazioni militari” della Cina vicino a Taiwan, che hanno ritenuto “destabilizzanti” per “la pace, la pace e la stabilità regionali”.

“Esortiamo Pechino a fermare la sua pressione e coercizione militare, diplomatica ed economica contro Taiwan”, ha aggiunto Washington, ribadendo il suo “fermo impegno” per l’isola.

Nel 2020, 380 aerei dell’aeronautica cinese sono stati rilevati nella zona di identificazione della difesa aerea di Taiwan e all’inizio di quest’anno ci sono più di 600 velivoli.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *