Mario Draghi si rivolge alle istituzioni dell’economia italiana

Inserito il 5 novembre 2021, 17:53

Questa è sicuramente una delle riforme più delicate che Mario Draghi ha promesso: rimuovere gli ostacoli alla concorrenza semplificando le regole degli appalti pubblici e combattendo i monopoli. Un sistema opaco in cui la situazione affligge da decenni ampi settori dell’economia, interessi politici e talvolta infiltrazioni mafiose.

Dal 2009, la Commissione Europea ha chiesto all’Italia di introdurre il diritto della concorrenza. Un requisito che è stato onorato una sola volta nel 2017. È diventato necessario sostenere quest’anno la sorprendente crescita di quasi il 7% del PIL transalpino ma soprattutto poter beneficiare del piano di rilancio da 191 miliardi di euro. Europeo.

Progressi in ospedale e trasporti

Ci sono voluti tutti i poteri di Mario Draghi e della maggioranza dei membri dell’Unità nazionale che sostengono il suo governo per adottare un disegno di legge, che doveva essere presentato entro la fine di luglio. Il testo rileva i progressi nel settore dei taxi e del trasporto pubblico locale e regionale, dove sarà facilitata la concorrenza. Sarà necessaria una maggiore trasparenza anche per le future gare per le concessioni idroelettriche e per i servizi di distribuzione del gas. La gestione dei rifiuti sarà privatizzata.

Nel settore ospedaliero, le nomine degli amministratori devono rispettare la parità di genere ed essere effettuate sulla base di criteri che riducano le ambiguità nell’assegnazione degli incarichi. Il loro accesso sarà ora basato sulle competenze e sull’avanzamento di carriera in base ai risultati.

La mia terza strada

Il disegno di legge è il risultato di un compromesso che il presidente della Camera ha definito ” Il terzo metodo efficace “tra chi” Stavano cercando di far passare un testo ambizioso senza cercare consenso politico e ignorando la questione “…una questione spinosa che solleva molte domande nelle posizioni di monopolio e infastidisce i gruppi di pressione influenti.

READ  Quando l'arte arriva in casa di cura, a Margaret, Geneva, Francoise, Pierre ...

Così, il governo ha dovuto fare marcia indietro di fronte ai notai che rifiutano di liberalizzare la scelta del luogo di esercizio e di fronte agli operatori balneari che si oppongono alla modifica della concessione per la gestione delle spiagge pubbliche. Con ciò, Mario Draghi promette di ” Processo di trasparenza Ha lo scopo di mostrare la realtà della redditività del franchising.

« La tutela della concorrenza non si ferma a questa legge, Il presidente insiste. È un obiettivo che trascende l’intera politica economica del governo. “. Ha mostrato la sua ferma volontà di confrontarsi con le aziende senza sopraffarle tutte, il raggiungimento di questo condizionerà il successo del piano di rilancio volto a modernizzare l’Italia.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *