L’Arabia Saudita ha dichiarato una festa ufficiale mercoledì dopo una storica vittoria sull’Argentina

Dopo la storica vittoria dell’Arabia Saudita sull’Argentina ai Mondiali, re Salman ha dichiarato mercoledì 23 novembre festa ufficiale.

Argentina, Lionel Messi, tra i candidati al Mondiale 2022, è stato umiliato nella sua prima partita per mano dell’Arabia Saudita martedì a Doha (1-2), in quella che è considerata una delle più grandi sensazioni nella storia del Coppa del Mondo.

In questa occasione, re Salman ha deciso che domani sarà un giorno festivo eccezionale per tutte le persone che vivono e lavorano nel Regno dell’Arabia Saudita.

Pertanto, Riyadh si prepara a festeggiare tutta la notte e Turki Al-Sheikh, consigliere della corte reale e capo dell’autorità dell’intrattenimento, ha annunciato su Twitter che l’ingresso ai parchi a tema e ai principali luoghi di intrattenimento della capitale sarà gratuito.

La vittoria dei sauditi è infatti una delle più grandi imprese di questa competizione, tra le altre USA-Inghilterra (1-0) nel 1950, Corea del Nord-Italia (1-0) nel 1966, Algeria-FRG (2-1) nel 1982 , Senegal – Francia (1-0) nel 2002, Corea del Sud – Italia (2-1) nel 2002 e Corea del Sud – Germania (2-0) nel 2018.

Gli stessi argentini furono sorpresi da una squadra più modesta già nel 1990: in apertura del girone B, il Camerun domò l’Argentina, campione del mondo (1-0).

READ  Il regista antiamericano Monty Hellman è morto

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.