La possibilità di Toru e Saelemaekers di rimettersi in riga: “Ogni volta che ne avrò l’occasione, la prenderò con entrambe le mani’

Lunedì, il risultato è stato scioccante per Alexis Selimmakers. Mentre il Milan si fermava davanti a Bologna e Arthur Theatt, Stefano Pioli ha scelto di non spostare il Diavolo dalla panchina. L’allenatore italiano ha fondato per la prima volta Junior Messias. Poi ha deciso di portare Ante Rebek al posto del brasiliano. Piccolo evento perché era la prima volta in questa stagione che è stato in tournée in disparte.

Tuttavia, non possiamo parlare di una vera sorpresa. È stato appeso in faccia per un po’ di tempo. L’ultimo stint dell’ex terzino destro della RSCA risale al 5 febbraio durante il derby contro l’Inter. E non ha brillato perché è stato tolto all’intervallo. Mentre fino a qualche mese fa era ancora fuori questione, il 22enne non è più una tappa obbligata nella rosa del Milan.

Cosa c’è che non va nel mio ex ragazzo? Ovviamente in base alle sue statistiche: Saelemaekers non è abbastanza decisivo. Tuttavia, a un esame più attento, sa essere utile alla squadra. In effetti, è il terzo giocatore della sua squadra a realizzare il maggior numero di duelli (114) e contrasti (44). È secondo per passaggi chiave (29), numero di grandi occasioni (4) e numero di dribbling riusciti (42). È anche colui che ha intercettato più palloni (39) dell’intera forza lavoro.

Ma i fatti ci sono, ha fatto solo tre assist e ha segnato due gol in tutte le competizioni. I suoi ultimi assist risalgono a dicembre contro l’Empoli e nel 2022 non è stato ancora decisivo. Record scarso nonostante il suo ruolo di esterno destro.

“Sto facendo del mio meglio per trovare il mio posto”

Era inevitabile che la situazione fosse difficile per il Red Devil. Ma non contare su di lui per arrendersi. “In realtà, non è divertente giocare di meno”il belga ha iniziato per i nostri colleghi di Eleven Sport. “En tant que footballeur professionnel, tout le monde sait que des moment moins positifs peuvent arriver. En travaillant dur à l’entraînement, j’aurai plus de temps de jeu avec l’équipe. Il faut que je reste concentré ver et confiant pour il mio posto.”

READ  Giro d'Italia: ottima operazione per Roman Bardet II della Sedicesima Tappa

In uno stile diverso dal Brabançon, a Messias piace mettersi in gioco per tirare. Mentre Saelemaekers è visto come una suite classica. La buona notizia è che la sinistra non brilla nemmeno sul lato destro. Il che significa che Salamandre (il suo soprannome in Italia) dovrebbe avere l’opportunità di mostrare il proprio talento a fine stagione. “Spero che tutto vada meglio in futuro. E quando ne avrò la possibilità, la prenderò con entrambe le mani”. Se a volte si dice che sia irrequieto in Belgio, i Saelemaekers sono maturi e laboriosi nella scarpa. Impossibile bussare all’ufficio del tecnico per lamentarsi. “Ne hai parlato con Stefano Pioli? No. Io rispetto le scelte che fa. Deve gestire una squadra e noi siamo la prima squadra del torneo. Accetto la competizione e cerco di raddoppiare gli sforzi per riconquistare il mio posto in classifica. bowling.”

Un campo che potrebbe trovare questo fine settimana. La Gazzetta dello Sport, infatti, ha annunciato che il giocatore dovrebbe essere convocato domenica contro il Toro. Se così fosse, sarebbe un bel segno di fiducia. Soprattutto quando si sa che il Milan non ha margini di errore per diventare campione d’Italia in questa stagione. ‘Non sentiamo pressione’Saelemaekers conferma. “Al momento siamo i numeri uno e dobbiamo continuare su questa strada. La squadra deve andare avanti con fiducia. Poi vedremo cosa accadrà”.

Che sia in panchina o in campo, possiamo contare su di lui per dare sempre il massimo. “Bisogna dare il 200% per provare a vincere qualcosa. Perché questo gruppo convive da due anni. Abbiamo davvero riportato il Milan dove meritava di essere”. AC è al top.

READ  L'Inter ha acquistato l'argentino Joaquin Correa dalla Lazio

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.