Il nuovo tagliente Brahim Lawani del Taranto sta già tentando l’Italia

Il nuovo tagliente Brahim Lawani del Taranto sta già tentando l’Italia

Arrivato a Taranto un mese fa e con sorpresa di tutti, il giovane nazionale Brahim Lawani rompe tutto per il suo debutto in Serie A.

28, 20, 25 e 29 punti. Quattro partite, quattro carte. Nei suoi primi passi nel campionato italiano, Ibrahim Luani ha colpito duro, sorprendendo il suo nuovo allenatore e i suoi colleghi di Taranto, così come i suoi avversari e seguaci del prestigioso campionato italiano. Ciò che ha ottenuto nel suo primo mese è impressionanteammette Antoine Brizard, il contrabbandiere dei campioni olimpici. Non sono sorpreso perché Ibra ha un grande potenziale. Ha fatto la scelta giusta per venire qui. »

Leggi anche: Antonin Roser conclude la sua carriera

Capitano francese del Piacenza Sa di cosa sta parlando: la sua squadra è stata la prima a subire un colpo di fulmine, in una partita che la sua squadra ha vinto dolorosamente al tie-break. “In questa prima partita, l’effetto improvviso ha funzionato per me.Il giovane internazionale riconosce (1,98 m, 21 anni, una scelta). Il mio allenatore mi ha assicurato che le prossime partite sarebbero state più complicate perché il mio gioco sarebbe stato analizzato. Ma il lunedì successivo dimenticai il mio debutto. Tengo la testa sulla spalla, sono qui per una missione. »

Per affermarsi nel campionato più intenso del pianeta e trovare un posto lì per la prossima stagione. Ecco perché ha accettato lasciare Parigiil 25 gennaio, con sorpresa di tutti. “È stato difficile lasciare la mia squadra dall’oggi al domani, Onorare l’attaccante che ha iniziato la sua carriera professionistica nella capitale nel 2019. Non ho sentito molte recensioni. Ho deciso con la mia famiglia. So che alcune persone non capivano, ma era un’opportunità che non potevo lasciarmi sfuggire. Affrontare Lil, Negabeth, Simon o Brizzard è un sogno. »

READ  Trasferimenti: Olivier Giroud avrebbe scelto il Milan e rifiutato l'offerta del Chelsea

Già confrontato con Frantz GranvorkaLo storico club pugliese – che domenica ha centrato un prezioso successo contro il Siena (3-2) – alla deriva in Serie A (11° posto) – aveva bisogno di un braccio forte per riuscire nel processo di mantenimento (5 vittorie – 15 sconfitte).

data Alinatore Vincenzo Di Pinto (65), che ha bei ricordi del clamoroso passaggio di Frantz Granfurca nel 2006-2007 in prima linea nella sua squadra, non ha esitato a lungo nel convalidare l’arrivo del giovane talento dell’Ile-de-France il cui entusiasmo è stato. L’estetica del servizio e l’equilibrio aereo richiamano fortemente l’ex stella del Blues. “Sono arrivato qui molto nervoso, affidare utensili. Non ero molto sicuro del mio inglese e non parlavo ancora italiano, ma quando non hai scelta, troverai risorse inaspettate. »

Rassicurato dall’arrivo dell’amico la scorsa settimana e dagli scambi telefonici quasi quotidiani con i parenti, il miglior marcatore virtuale d’Italia (25,5 punti di media con il 55,5% di efficienza) non nasconde le sue ambizioni: trova la scelta, Dito toccato nell’agosto 2021prima dell’ultimo euro.

“Mi concentro sulla mia vita quotidiana ma non mi pongo barriere e ho anche dei sogni. Il blues ne fa parte, ovviamente.” Sa quanto sia difficile competere in una posizione in cui la Francia non ha conosciuto una tale intensità di talento come Jean Patry, Stephen Boyer o Theo Faure. “Questo non è un motivo per arrendersi.”, Lui ride. Ibrahim Luani non ha finito di parlarne.

Leggi anche: Tutte le ultime notizie sulla pallavolo

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *