La Francia annuncia nuove restrizioni e paragona l’epidemia a un film senza fine

Il primo ministro francese Jean Castix ha dichiarato questa settimana che la pandemia sembrava un “film senza fine”. La lotta contro la registrazione di nuove infezioni da virus in mezzo alla diffusione della variante omicron del virus SARS-CoV-2 in Europa, ha costretto il governo ad annunciare nuove restrizioni epidemiche. Report dell’emittente pubblica della BBC.

Il giorno di Natale, il 25 dicembre, la Francia ha registrato più di 100.000 nuove infezioni, il numero più alto registrato nel Paese dall’inizio dell’epidemia. Lunedì 27 dicembre, il primo ministro francese Jean Castix ha annunciato le nuove misure durante una conferenza stampa a seguito di una riunione del consiglio di crisi.

Leggi anche: L’Italia affronta le elezioni presidenziali con il presidente del Consiglio Draghi, possibile successore di Mattarella

Il nuovo regolamento in Francia, dal 3 gennaio, stabilisce che il telelavoro sarà obbligatorio per le professioni che possono lavorare a distanza. Gli incontri pubblici saranno limitati a 2.000 persone per eventi al coperto e incontri pubblici all’aperto, 5.000 persone. Nuovo sarà il divieto di mangiare e bere nei trasporti a lunga distanza.

Le discoteche francesi rimarranno chiuse fino a una data futura imprecisata e solo i caffè e i bar potranno fornire il servizio al tavolo. Le mascherine sono obbligatorie nei centri cittadini. Il governo francese ha deciso di ridurre il tempo tra le iniezioni di richiamo da quattro mesi dopo l’ultima vaccinazione a tre mesi, riporta la BBC.

READ  Gioco gestionale di corse automobilistiche

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *