Il Poemo di Pietro Venceslao

Il Poemo di Pietro Venceslao

Escursioni a Lione – Newsletter

Stai cercando Escursioni a Lione ? Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter, metti come 15.000 dei nostri lettori!

“El Poimo” di Peter Wenceslas con Wojciech Dijk, Barbara Ronci ed Elena Radonjic

Il Boemo di Pietro Venceslao – Riassunto

1764. Nella Venezia liberata, il musicista e compositore Józef Myslevíček, soprannominato “Il Poimo”, non riuscì a penetrare nella città nonostante il suo talento. La sua relazione con una donna di corte gli permette di realizzare il suo sogno e scrivere un’opera. Da allora la sua fama è cresciuta, ma fino a che punto si spingerà? La vita, l’opera e le avventure del geniale compositore dimenticato che il giovane Mozart ammirava.

Recensione de Il Boemo di Pietro Venceslao

Bisogna amare l’opera e la musica classica per apprezzare la bellezza mostrata in questo film storico.

Attraverso la scoperta odierna di questo giovane autore e compositore, ammirato dall’amico Mozart e il più prolifico della sua generazione negli anni Settanta del Settecento a Napoli e in Italia, come le sue opere avrebbero potuto cadere nell’oblio dopo la sua morte.

Al di là dell’aspetto puramente musicale Il Poemoil film è anche un ritratto della morale liberale del XVIII secolo e, per quanto riguarda questo geniale compositore, dipinge un quadro seducente circondato da donne controllanti, capricciose, apparentemente “sottomesse” e carnali.

Si noti che solo la corrispondenza relativamente poco conosciuta lasciataci da Mozart può permetterci di comprendere il carattere profondo della personalità di Józef Mysłeviček.

Osservando da vicino i rapporti amichevoli tra l’ispirato Mysljevicik e il talentuoso giovane Mozart, primo figlio di un mugnaio e secondo figlio di un imprenditore musicale che ne guidò la carriera, è chiaro che non partirono dalle stesse origini familiari per avere successo.

READ  In auto o per la produzione, l'auto testa il metaverso

Un film meraviglioso e toccante

È un film meraviglioso e commovente per la sontuosità delle decorazioni, dei costumi e della musica… evitando qualche lirismo che stona visto l’argomento. È anche un viaggio attraverso un’epoca in cui le donne spesso cercano disperatamente di apparire e gli uomini hanno potere.

Sebbene la durata del film sia di circa due ore e mezza, la messa in scena ampia e precisa del talentuoso Peter Vacalay dà il posto d’onore ai personaggi e ci fa rivivere e ascoltare soprattutto le grandiose melodie operistiche che delizieranno le nostre orecchie.

È interpretato molto bene, con l’attore Wojtek Dijk che incarna brillantemente il personaggio principale di Józef Mysljevic, così come i suoi eccellenti partner Elena Radonjic, Barbara Ronchi, Lana Vladi e Diego Pagoto, in questo film che si rivela un’impresa narrativa, attirando interesse. Appassionato di musica classica e di opera.

È una biografia straordinaria, elegante e intelligente che evita le trappole del mondo accademico.

Gerardo Serry

Scopri le principali attrazioni culturali di Lione, Nella nostra guida per uscire a Lione: cammina da Albigny a Sathonay-Village con il nuovo GR® 169, Agent Stone Suite: Agent Stone 2 è previsto per Netflix?, Cosa fare a Lione alla fine di questa settimana? (1, 2 e 3 settembre 2023)

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *