Due americani uccisi nel Donbass, in Ucraina

Il Dipartimento di Stato Usa ha confermato sabato all’AFP l’uccisione di due americani nel Donbass, nell’Ucraina orientale, dove è in corso la guerra tra le forze di Kiev e le forze di Mosca, senza specificare se si tratti effettivamente di combattenti.

• Leggi anche: “Panama Papers”: l’informatore crede che la Russia “lo voglia morto”

• Leggi anche: Lancio di missili al porto di Odessa, cruciale per l’esportazione di grano

Dall’inizio dell’invasione russa il 24 febbraio, molti volontari stranieri, soprattutto europei, si sono recati in questo paese per aiutare le forze di Kiev. È difficile stimare esattamente quanti.

Un portavoce del ministero degli Esteri russo ha annunciato: “Possiamo confermare la morte di due cittadini americani nella regione ucraina del Donbass”, al confine con la Russia, senza specificare la data e le circostanze della loro morte, né i motivi della loro presenza nella nazione.

Ha aggiunto: “Siamo in contatto con le famiglie e forniamo loro tutta l’assistenza consolare possibile”, spiegando che il ministero degli Esteri non fornirà ulteriori dettagli per il momento, “per rispetto dei parenti”.

Gli Stati Uniti hanno già confermato la morte di due suoi cittadini nei combattimenti in Ucraina.

Anche due ex soldati statunitensi sono stati catturati all’inizio di giugno nell’Ucraina orientale. Quando il portavoce del Cremlino è stato interrogato sulla possibilità di imporre loro la pena di morte, ha risposto che “dipenderà dalle indagini”.

La Russia, che denuncia regolarmente la presenza di questi combattenti sul suolo ucraino, ha dichiarato a metà giugno di aver ucciso quasi 2.000 “mercenari stranieri” dall’inizio del conflitto.

Il bacino industriale e operaio del Donbass è in parte controllato dai separatisti filo-russi dal 2014. Le forze russe vi hanno fatto progressi nelle ultime settimane.

READ  Washington sta indagando su un'ondata di incidenti di salute tra i diplomatici a Vienna

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.