Discesa del Lago Louise | Marie-Michel Gagnon “nel miglior umore possibile”

Marie-Michel Gagnon è stata l’unica pattinatrice canadese a raggiungere il podio della Coppa del Mondo la scorsa stagione.


donna Spencer
Stampa canadese

La transizione della 32enne dallo slalom e dallo slalom gigante alle piste è stata interrotta da una stagione saltata a causa di un infortunio, ma ora fa parte dell’élite mondiale dello sprint.

“Un sacco di cose buone mi stanno accadendo in questo momento”, ha detto alla Canadian Press. Sono nella migliore posizione possibile per questa avventura.

“Ho un’ottima posizione di partenza. Sono tra i primi 20 al mondo, quindi ho buone posizioni di partenza. Le mie possibilità stanno aumentando perché ho le stesse condizioni dei pattinatori di velocità”.

Gagnon guida una piccola squadra canadese per la prima tappa di discesa libera della Coppa del Mondo femminile venerdì a Lake Louise, Alta. Un secondo drop è previsto per sabato, mentre il Super G è in programma per domenica, se il tempo è favorevole.

La tappa della Coppa del Mondo maschile della scorsa settimana a Lake Louise ha visto due delle sue tre gare cancellate a causa delle abbondanti nevicate.

Lunedì il Parco Nazionale di Banff ha ricevuto quasi 50 cm di neve bagnata. Poi ha piovuto questa settimana.

Gagnon è arrivato settimo nella prima gara di prove libere di martedì, ma mercoledì e giovedì sono stati annullati. Le previsioni del tempo sono migliori per il fine settimana, con meno precipitazioni e temperature sotto lo zero.

La Coppa del Mondo maschile e femminile dello scorso anno a Lake Louise è stata annullata a causa della pandemia. Partecipare a una competizione nel paese significa molto per un pattinatore di Lac-Etchemin.

READ  I tifosi italiani invadono i marciapiedi dell'Isere a Grenoble per vincere gli Azzurri in finale

È fantastico, è davvero bello fare una gara in casa, è anche un bene per il futuro del pattinaggio canadese: ci sarà una tappa a Noor am dopo la Coppa del Mondo.

“Sono così felice di essere qui perché amo stare a casa, amo la pista e la sua gente”.

Precedentemente specialista in eventi tecnici – con due vittorie in Coppa del Mondo nelle Alpi combinate – Gagnon ha iniziato il suo passaggio agli eventi sprint cinque anni fa.

che ha gareggiato in due Olimpiadi con lesioni al ginocchio e alla spalla ha messo la sua stagione in tour di allenamento a Lake Louise nel 2017. Non è stata in grado di competere nelle competizioni. Febbraio 2018 Giochi di PyeongChang a causa di queste lesioni.

Questa stagione persa ha frenato le sue ambizioni di diventare una delle migliori donne di discesa libera del pianeta. Il perseguimento di quell’obiettivo ha poi richiesto tempo per ritrovare fiducia e aggiungere esperienza.

È arrivata decima nella top 10 lo scorso inverno e ha fatto il suo primo podio in volata, vincendo una medaglia di bronzo al Super G di Garmisch-Partenkirchen, in Germania.

“È stata la sensazione migliore quella di avere una buona stagione l’anno scorso”, ha ammesso Gagnon. Eravamo al punto in cui le finanze della squadra erano così magre che non potevano permettersi la squadra di sprint femminile. Stai per terminare l’avventura. Superarlo ed essere l’unica persona della squadra a salire sul podio è stato particolarmente speciale. È stato il podio più emozionante della mia carriera. ”

Gagnon è arrivato sesto in Super-G e 13NS Una rampa ai Mondiali di Cortina d’Ampezzo, in Italia, a febbraio. Il suo miglior risultato in carriera a Lake Louise è stato di 10.NS Un posto nel superG 2013.

READ  Pochettino dà notizia degli assenti Navas e Ferrati a Caen

il compagno di discesa libera dell’Ontario Ronnie Remy è arrivato quinto nella combinata alpina (tempo combinato di slalom e superG) ai campionati del mondo.

La torontonese Candice Crawford e la colombiana britannica Stephanie Flikenstein, che non sono state nominate nella squadra alpina canadese in questa stagione, stanno gareggiando nella Coppa del Mondo a Lake Lewis come giocatrici indipendenti.

Emily Brydon è stata l’ultima canadese a podio a Lake Louise, con il secondo e il terzo posto in discesa, nel 2009.

Gagnon dovrà fare attenzione alla campionessa svizzera di downhill e superg Lara Gut Bahrami, all’italiana Sofia Goggia, campionessa olimpica di downhill, e all’americana Michaela Schiffrin.

La Lake Louise World Cup offre le stesse borse di studio ai pattinatori dei pattinatori, ovvero $ 167.000 CAD per evento. Il vincitore partirà con un assegno di $62.000.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *