Bagneris de Bigorre. Serata Italiana al TCBB: Riparte la stagione del tennis

Bagneris de Bigorre.  Serata Italiana al TCBB: Riparte la stagione del tennis

di base
Loc Fontenoy, allenatore fuori dallo stato del club, ha salutato Bagnères, dopo una stagione intensa ed entusiasmante.

Erano molti questo giovedì 19 aprile la sera al Tennis Club Bagnères-de-Bigorre (TCBB) per questa sera. Lì si celebrava l’Italia. Pizza, salumi, vino, italiano o no, la musica era italiana. C’erano giovani e vecchi. Erano lì per il piacere di incontrarsi. Erano lì anche per salutare Loïc Fontenoy, il controller del club che lo ha lasciato dopo una stagione. La sua gentilezza, disponibilità e investimento lo hanno fatto apprezzare da tutti. Il capo Christian Gaschasin lo ha ringraziato per il lavoro svolto e gli ha regalato un bel libro sui Pirenei, che gli avrebbe ricordato il suo passaggio attraverso Pannier. Gli augurò successo e annunciò l’arrivo del suo successore. Andréa Domerego, che presenteremo al suo arrivo nella cittadina termale. “Con la primavera, la stagione ricomincia”, ha esultato Amédée Cuilhe, segretario di club ovunque. Se la squadra dedicata ai tornei internazionali è già operativa da tempo, il club potrà dedicarsi all’organizzazione dei prossimi tornei. Così, a partire da maggio, i licenziatari potranno partecipare al “doppio delle famiglie BNP Paribas”. In un’atmosfera amichevole, i membri si ritrovano in questa dolce competizione. Perché se le partite a volte sono molto veloci, il passaggio al “club club” dopo la partita, in genere, è un piacere per tutti, vincitori e perdenti. Poi, con il mese di giugno, gli incontri assumono un significato particolare con il torneo “La Chapelle”, intitolato al fondatore del tennis club Bagnères. In questa competizione, che durerà poco più di 3 settimane, i giochi sono più seri e anche i giocatori sono più impegnati. Suoniamo il suo arrangiamento. Gli ex studenti provengono da tutto il dipartimento e anche da più lontano. Giugno include anche i fine settimana dei campionati di opportunità multiple (TMC) femminili e paralimpici che daranno vita ai campi del 1° Roland Castells. Tutti giocano, tutti giocano lo stesso numero di partite. Questi “mini-tornei” molto divertenti si svolgono nell’arco di un giorno o due e ci sono tra gli 8 ei 16 giocatori. Le partite sono più brevi, poche partite, ma l’atmosfera rimane la stessa, sportiva e di buon umore. Così, in TCBB, tutti scambiano, condividono e avanzano divertendosi un sacco. Nello stesso mese di giugno, infine, si svolgerà un altro TMC per il weekend “Piccoli Alpinisti”, rivolto ai bambini dagli 8 ai 12 anni. Un’opportunità per questi giovani di competere con i loro amici dei club vicini. A Paneir il tennis è più di uno sport e il club è più di un’associazione sportiva. È una vera e propria istituzione, dietro al suo presidente Christian Gasscin. E se TCBB ha dei campioni, non devono, il suo spirito si basa prima di tutto sulla grande famiglia che compone i suoi licenziatari, di tutte le età e di tutti i livelli.

READ  Commenti rotti, ginocchia a terra... Come L'Équipe TV e i Blues lo hanno salutato durante le semifinali Italia/Francia

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *