Continua la fantastica linea Félix Auger-Aliassime

Venerdì Felix Auger-Aliassime del Quebec ha ottenuto la sua 16esima vittoria consecutiva, battendo l’americana Frances Tiafoe 6-1 6-4 nei quarti di finale del Paris Tennis Masters.

L’ottava racchetta al mondo, la “FAA” non perde dalla sua prima partita nel torneo svoltosi ad Astana, in Kazakistan, dove ha perso contro lo spagnolo Roberto Bautista Agut. Da allora ha vinto tre titoli a Firenze, Anversa e Basilea, mentre se vincesse ancora sabato potrebbe raggiungere la quarta finale consecutiva.

Auger-Aliassime ha rapidamente messo le mani sul set iniziale e il suo avversario ha mantenuto una bassa percentuale di successo del 45% sulla prima di servizio. Poi ha fatto irruzione nel terzo gioco del set successivo per prendere un’opzione seria per vincere. Dopo aver visto Tiafoe salvarsi a malapena la pelle – cinque match point, in effetti – in un penultimo match molto lungo, il vincitore ha risolto il caso al servizio e ha prevalso in oltre 90 minuti.

“è magico”

Durante una conferenza stampa dopo la sua vittoria, la principale parte interessata ha sottolineato che la sua disciplina spiega gran parte del suo successo.

“Per raggiungere questo successo dell’ultimo minuto, è magico”, ha detto, secondo il sito web di tennis Akto. Mi piace molto giocarci in questo modo. […] Sono molto soddisfatto di dove sono nella mia carriera e spero di continuare così.

Ha continuato: “La mia fiducia si basa su cose tangibili, sia attraverso la mia disciplina nella preparazione, nel recupero o nel modo in cui gioco”. Mi avvicino a ogni partita con sicurezza e umiltà. Posso ancora perdere ogni partita. Questo mi ha permesso di mobilitarmi e prepararmi a tutti gli scenari.

READ  Triathlon/Extra. Marie Tomblin sabato ai Mondiali in Italia

Auger-Aliassime crede di essere in buona forma per continuare il successo.

“La fatica dipende dalla giornata”, ha detto. L’ho trovata molto difficile al primo turno, non mi sentivo molto bene. Fino a ieri mattina [mercredi]Prima di interpretare Jill (Simon), non mi sentivo al meglio. Scendo in campo e cerco di dare il massimo. Ho trovato l’energia di cui avevo bisogno per giocare bene. Da oggi mi sento molto bene e penso che avrò le energie per finire questo torneo.

L’atleta foglia d’acero si è assicurato il posto nelle ATP Finals, in programma dal 13 al 20 novembre, grazie ai suoi recenti successi.

I preferiti si arrendono

Altrove, il numero uno del mondo Carlos Alcaraz si è ritirato nei quarti di finale del torneo quando venerdì è stato sotto 6-3 6-6 davanti al giovane danese Holger Ron (18) a causa di un infortunio.

“Ho sentito qualcosa agli addominali nel secondo set. Alla fine le cose sono peggiorate, ho preferito mollare”, ha spiegato il 19enne.

“Mi ha limitato in molte cose, il mio calcio frontale ha colpito, sul servizio, quando mi sono girato, mi ha fatto molto male”, ha detto Alcaraz.

Sabato, la prima semifinalista del Paris affronterà il Rodano contro Auger-Aliassime. Il Quebec ha vinto la sua unica partita, meno di una settimana fa, nella finale di Basilea.

Nel frattempo, Novak Djokovic ha vinto la sua partita 6-0, 6-3 contro l’italiano Lorenzo Mussetti. Quindi affronterà nell’altra semifinale il greco Stefanos Tsitsipas, che ha sconfitto l’americano Tommy Ball 6-2 6-4.

Con informazioni da Agence France-Presse

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.