Nonostante la sua 200esima vittoria in panchina in bianconero, Allegri non si vanta

Il nostro calcio d’inizio della Coppa del Mondo TOP 10: Le maglie più belle della Ligue 1 2021/2022

Ieri sera allo Juventus Stadium, la Juventus Torino si è affidata a un gol nel finale di Juan Cuadrado (90+1), per mettere in vantaggio la Fiorentina (1-0). Se questa vittoria regala il 200esimo successo in panchina dalla Juventus a Massimiliano Allegri, allora non c’è nulla che possa rallegrare il tecnico italiano. Parlando al microfono di DAZN, Allegri ha detto, secondo i commenti diffusi dal Corriere dello Sport:

“Sono contento, (…) di tutta la squadra soprattutto perché abbiamo tenuto testa a mente, e questo dovrebbe renderci felici per la vittoria di oggi, ma molto arrabbiato per i punti che il Sassuolo ha perso, ad Empoli, a Udine, in Verona, perché questi sono punti pesanti per noi. In campionato, con una mentalità diversa, un modo diverso di giocare, volevamo fare punti per casa, quindi dobbiamo essere felici, ma anche arrabbiati e non dimenticare quello che abbiamo hanno lasciato indietro».

“Non dobbiamo dimenticare ciò che abbiamo lasciato”

E Allegri ha proseguito in questa direzione: “Non dobbiamo dimenticare quello che abbiamo lasciato. Sono contento per questa notte perché è un gruppo che in campo dà davvero tutto, alla fine ha vinto la Champions in due giorni, ma noi non bisogna mai dimenticare quello che ci siamo lasciati alle spalle. (.. .) La forza lavoro è ottima. Tutti parlano di una bella partita, ma alla fine l’oppressione si sta attenuando e dove si arriva alla vittoria. Se vinciamo contro Sassuolo ed Empoli, saremo in una buona posizione in classifica. Non abbiamo vinto e dobbiamo prenderci le nostre responsabilità. Stasera abbiamo tenuto duro”.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *