Barjeel vuole Tour e Giro nel 2022

Mentre la sua squadra Arkéa-Samsic dovrebbe beneficiare di un invito ai Big Three nel 2022, Warren Bargil ha confermato la sua ambizione di partecipare al Giro e poi al Tour de France la prossima stagione.

Warren Bargill non vede l’ora che arrivi il 2022. Dopo il termine di stagione amputato da una frattura pelvica a causa di una caduta durante l’allenamento dello scorso settembre, lo scalatore bretone ha confidato le sue ambizioni in un’intervista al quotidiano regionale. telegramma. Seconda miglior squadra professionistica del 2021, la formazione Arkéa-Samsic dovrebbe approfittare dell’UCI World Tour senza una sola squadra e ricevere un invito automatico ai tre grandi giri, come la formazione Alpecin-Fenix.

Che stuzzica l’appetito dell’arrampicatore dei boschi. ” Quest’anno mi piacerebbe molto partecipare al Giro d’Italia e al Giro di Francia. Non siamo ancora stati invitati, ma spero che possiamoaffidato a Warren Bargell in questa intervista. È chiaramente un peccato che una squadra come Qhubeka faccia fatica. Ma come si suol dire, la sfortuna di alcuni fa la felicità di altri. »

“Se ci arrivo, sarò davvero orgoglioso di me stesso”

Presenza a Budapest per la Gran Partenza del Giro 2022 che sarà la prima sulle strade italiane di Warren Bargel. Il nativo di Hinnipont ha già vinto due tappe al Tour de France ma anche alla Vuelta e intende alzare le braccia in Italia. ” È una gara a cui non ho mai partecipato prima. Vorrei davvero completare la mia collezionee Lo scalatore conferma. Forse è la mia principale motivazione fino alla fine della mia carriera, mi fa sognare. “Anche se i corridori che hanno vinto una tappa nei tre Grandi Giri sono rari, Warren Bargill sottolinea che raggiungerla lo è”. Davvero una bella cosa ».

READ  Immersioni estreme: il francese Gary Hunt incoronato per la decima volta

« Se ci arrivo, sarò davvero orgoglioso di me stesso ‘ aggiunto boschi. In attesa di tornare alla competizione, Warren Bargill è stato in grado di riprendere la formazione prima del previsto. ” Non mi aspettavo di tornare in moto così presto, sono così felice, considerato l’ex miglior scalatore del Tour de France. Normalmente, avrei dovuto ricominciare proprio ora. La mia frattura pelvica si è risolta molto bene. Sono stato molto fortunato. “Basta prepararsi per la stagione 2022 nelle migliori condizioni.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.