Banana per Natale… Un giocatore di rugby italiano denuncia un regalo razzista del suo compagno di squadra

Questo è un nuovo caso di razzismo che colpisce gli sport professionistici. Con l’avvicinarsi del Natale, il rugby club trevigiano, Benetton Rugby, organizza un ‘Secret Santa’. Principio? Fai un regalo anonimo, solitamente estratto a sorte.

Arrivato al club nel 2015, l’italiano di origine guineana Chérif Traore (10 selezioni per la Nazionale) ha ricevuto martedì un regalo controverso: una banana marcia in un sacchetto bagnato. Se prima non rispondeva alle battute razziste, come spiega nel suo messaggio sui social, questa volta ha condiviso il suo dolore. “Questa volta voglio dire la mia. Non ha dormito la notte”, ha scritto nel suo post su Instagram.

“A parte i gesti offensivi, quello che mi fa più male è vedere ridere la maggior parte dei miei amici. Come se fosse tutto normale”. Ha aggiunto: “Ero solito, o meglio dovevo, fare il buon viso ogni volta che sentivo battute razziste (…), ma quello che è successo ieri è stato diverso”.

In Italia il problema del razzismo nello sport è ricorrente. affiliato I tifosi italiani sono stati arrestati a margine dell’incontro tra Paris Saint-Germain e Juventus lo scorso settembre. “Ho deciso di non rimanere in silenzio questa volta per garantire che tali incidenti non si ripetano mai più per impedire ad altri di essere presenti nella mia situazione attuale in futuro”, si legge nel messaggio di Cherif Traoré.

Di fronte a ciò, il club trevigiano ha deciso di “ricordare di aver sempre condannato con la massima fermezza ogni espressione di razzismo e/o ogni forma di discriminazione”, come indicato nel comunicato diffuso in giornata. Non fanno parte della nostra cultura e non rappresentano la nostra identità e i nostri valori. Lo abbiamo sempre dimostrato con i fatti, non solo con le parole, e continueremo a sostenerlo fermamente. »

READ  Giro d'Ungheria: Olaf Koeig primo capitano dopo il suo primo successo in volata di tappa

Al momento non è stato nominato alcun funzionario e il club non ha annunciato alcuna sanzione che verrà inflitta.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *