Allergia ai pollini: i temporali non aiutano

primario

  • Quando una persona è allergica al polline delle graminacee, c’è il rischio di un’allergia crociata ad arachidi, farina di frumento, meloni, patate, peperoni e pomodori.
  • La combinazione di forti piogge, cariche elettriche nell’atmosfera e forti venti innescano attacchi di asma durante gli attacchi di tempesta.
  • Durante un temporale, è meglio che le persone a rischio rimangano confinate con le finestre chiuse.

Dallo scorso fine settimana, i temporali hanno colpito la Francia. Per le persone che sono inclini alle allergie ai pollini, questa non è una buona notizia, soprattutto a causa del polline delle graminacee. Bollettino sui pollini allergici pubblicato il 18 giugno Avverte della sua presenza e dà alcuni consigli pratici per ridurne gli effetti.

I temporali aumentano il rischio di attacchi d’asma

Le persone allergiche al polline sono particolarmente sensibili al polline delle graminacee perché circa il 70% di loro è allergico ad esso. Le erbacce sono la causa principale della febbre da fieno. Le erbe infestanti sono impollinate dal vento e poiché i temporali sono solitamente accompagnati da raffiche di vento, la loro presenza è particolarmente sentita dai soggetti allergici. D’altra parte, quando una persona è allergica al polline delle graminacee, c’è il rischio di un’allergia crociata con arachidi, farina di frumento, meloni, patate, peperoni e pomodori.

Gli attacchi di tempesta possono scatenare attacchi di asma e spesso colpiscono persone senza una storia di asma. Questa associazione è causata da una combinazione di forti piogge e cariche elettriche nell’atmosfera che causano la decomposizione del polline e dei venti che lo diffondono. E così, nel 2018, in Bollettino epidemiologico settimanale del 12 giugno, Sainte-Public France ha studiato l’ondata di segnalazioni di attacchi d’asma durante un episodio tempestoso nel 2013 a Nantes. Quest’ultimo si è verificato tra il 7 e il 10 giugno quando SOS Médecins Nantes ha registrato un improvviso aumento delle chiamate per attacchi d’asma, quando è scoppiato un forte temporale con forti venti. In tutto sono state registrate 152 chiamate rispetto alle 27 dei quattro giorni precedenti.

READ  Ecco, è finita!

rimani dentro

In caso di temporale, Public Health France raccomanda che le persone allergiche al polline rimangano in casa e chiudano le finestre durante i periodi di rilascio del polline. È anche meglio anticipare la loro sensibilità e iniziare il trattamento ora. Inoltre, per seguire l’evoluzione dei principali allergeni pollinici, la Rete Nazionale di Sorveglianza Biologica Aerobica Guida informativa Disponibile sul loro sito web.




You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *