Alexei Navalny fu sepolto alla presenza di migliaia di suoi sostenitori

Alexei Navalny fu sepolto alla presenza di migliaia di suoi sostenitori

Migliaia di persone hanno partecipato al funerale di Alexei Navalny, uno dei principali critici di Vladimir Putin, morto venerdì 16 febbraio in condizioni turbolente in una prigione di Mosca, nonostante il rischio di arresto.

Secondo l'ONG specializzata OVD-Info, durante la giornata la polizia ha effettuato “almeno 67 arresti in sedici città”, di cui sei nella capitale russa, durante le marce in onore dell'ex attivista anti-corruzione.

I sostenitori di Alexei Navalny, venuti in gran numero con fiori, alcuni in lacrime, hanno cantato: “No alla guerra!” “, “Non ti dimenticheremo!” O anche “Non perdoneremo!” “.

Dopo una breve cerimonia in chiesa, i suoi resti furono esposti in una bara aperta secondo il rito ortodosso, alla presenza dei suoi genitori, ma in assenza della moglie Yulia, l'avversario fu sepolto nel cimitero di Borisovo. I giornalisti hanno notato.

Al momento del funerale veniva riprodotta la colonna sonora del film Terminatore 2 Che, secondo Alexei Navalny, è stato “il miglior film di sempre”, ha spiegato la sua portavoce Kira Yarmysh.

Molte persone poi sono passate davanti alla sua tomba, hanno deposto fiori e hanno reso omaggio.

In precedenza, il suo corpo era stato esposto per la prima volta nella chiesa davanti al pubblico, ricoperto da decine di fiori rossi e bianchi, mentre il pubblico portava candele, come ha constatato l'Agence France-Presse.

Chi riusciva ad entrare nel piccolo edificio poteva vedere il suo volto pallido dai lineamenti distorti.

Fuori si sono radunate diverse migliaia di persone, formando una lunghissima fila. La polizia antisommossa, presente in forze, ha dispiegato barriere nella zona.

“È doloroso”, dice Anna Stepanova, “persone come lui non dovrebbero morire. Sono persone onorevoli, con dei principi, pronte a sacrificarsi”.

READ  Più di 200 nuove specie scoperte nella regione del Mekong, secondo il WWF

Da parte sua, il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha avvertito di possibili sanzioni in caso di partecipazione a una manifestazione “senza licenza” in occasione di questo funerale.

Il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha elogiato i “coraggiosi russi” che hanno osato partecipare al funerale di Alexei Navalny e “così hanno rischiato molto per la libertà”.

“Il mio stile”

La sua vedova, Yulia Navalnaya, ha ringraziato il marito dall'estero per “questi 26 anni di assoluta felicità”, in un messaggio di addio pubblicato sui social media.

Ha aggiunto: “Non so come vivrò senza di te, ma farò del mio meglio affinché tu sia felice e orgoglioso di me”.

“Papà, sei sempre stato e sarai per sempre il mio modello”, ha scritto sua figlia Dasha su Instagram, ricordando la “gentilezza”, l'”ottimismo” e il “senso dell'umorismo” del suo padre “eroe”.

Da parte sua, il fratello del concorrente, Oleg Navalny, ha pubblicato delle foto che mostrano i due uomini insieme, accompagnate da un commento: “Dormi in pace, fratello, e non preoccuparti di nulla”.

Alexei Navalny è morto all'età di 47 anni in una colonia penale nell'Artico, e i suoi collaboratori, Yulia Navalnaya, così come l'Occidente, hanno accusato Vladimir Putin di responsabilità per la sua morte, cosa che il Cremlino nega.

Dopo aver ritardato la consegna della sua salma ai suoi cari, le autorità russe lo hanno finalmente fatto lo scorso fine settimana e hanno consentito che si svolgessero i suoi funerali.

L'ambasciatore statunitense e i suoi omologhi francese e tedesco hanno visitato il sito, così come tre esponenti dell'opposizione ancora latitanti: Evgeny Rozman, Boris Nadezhdin ed Ekaterina Dontsova.

Secondo Maxim, uno scienziato informatico di 43 anni che ha chiesto l’anonimato, Alexei Navalny “ha dimostrato libertà”.

READ  "Il 13 luglio sarà la prima volta per me": questo è ciò che l'assassino di Trump avrebbe pubblicato prima dell'attacco

Da parte sua, Denis, un volontario di 26 anni per un'associazione di beneficenza, ha elogiato l'uomo che si è “interessato alla politica” in Russia, dove il disinteresse dei giovani per le questioni politiche è molto forte. Sullo sfondo di una crescente repressione di tutta l’opposizione.

Continua a combattere

Da quando il corpo di Alexei Navalny è stato consegnato a sua madre, la sua squadra ha cercato un luogo per un “addio pubblico” ma si è trovata “respinta” da ogni richiesta.

Nonostante tutto, ha invitato i moscoviti a salutare immediatamente Alexei Navalny e i suoi sostenitori in altre città per andare a rendere omaggio davanti ai memoriali.

Azioni pubbliche imbarazzanti per chi detiene il potere, a due settimane dalle elezioni presidenziali (15-17 marzo), che potrebbero prolungare il governo di Vladimir Putin.

Anche all'estero si organizzano cortei per onorare la memoria dell'avversario. A Tbilisi decine di persone hanno deposto fiori e acceso candele davanti all'ambasciata russa.

Prima dell’avvelenamento del 2020, al quale è sopravvissuto per un pelo e di cui ha attribuito la colpa a Vladimir Putin, e poi del suo arresto e della condanna a 19 anni di carcere per “estremismo”, Alexei Navalny è riuscito a radunare la folla, soprattutto nella capitale russa.

Il suo movimento, che si basava su indagini che denunciavano la corruzione delle élite russe, è stato sistematicamente smantellato negli ultimi anni e molti dei suoi collaboratori si sono ritrovati dietro le sbarre o in esilio.

Dopo la morte del marito, Yulia Navalnaya ha promesso di continuare la sua lotta.

Leonid Volkov, alleato del defunto rivale, ha promesso venerdì che la sua squadra “non si arrenderà”. “Il bene trionfa sempre sul male.”

READ  5 semplici abitudini per aggiungere 5 anni alla tua vita

Da vedere in video

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *