Milik libera la Juve (video)

Milik libera la Juve (video)

Un gol meritato per Arkadiusz Milik (a sinistra). www.imagephotoagency.it/panoramica

La Vecchia Signora ha fornito le basi battendo martedì il Lecce con una rete dell’ex Marsiglia Arkadiusz Milik.

La Juventus del Torino è riuscita a superare di poco (1-0) il Lecce, squadra sorpresa di questo inizio di stagione, grazie al gol di Arkadiusz Milik martedì nel sesto turno del Campionato Italiano. La Juventus, umiliata sabato scorso dal Sassuolo (4-2), grazie a questo successo è passata momentaneamente al secondo posto con 12 punti, a due lunghezze dalla capolista Inter.

Ma i fischi che hanno accompagnato i ragazzi di Massimiliano Allegri nello spogliatoio nell’intervallo, e poi i timidi applausi al fischio finale hanno dimostrato ancora una volta che la Juventus 2023-24 non ha impressionato i suoi tifosi. Milik, preferito a Dusan Vlahovic, passa solo al 57′, salvando la Juventus con un colpo di testa di Adrien Rabiot di piede. Anche allora, l’occasione più pericolosa per una Juve dominante ma stanca è arrivata da Federico Chiesa, il cui tiro ha sfiorato il palo sinistro della porta del Lecce (27esima posizione). Il Lecce è sceso al quarto posto (11 punti).

Mercoledì Inter e Milan sono sulla strada giusta

L’Inter, che ha il cartellino pieno con 15 punti in cinque partite, mercoledì riceverà Sassuolo (12) e Milan (3), senza il portiere francese Mike Maignan, reduce da un infortunio alla coscia e trasferitosi al Cagliari (19). Dal canto suo, il Napoli campione in carica, già a sette punti dalla capolista (7), ospiterà l’Udinese (18) nella prima delle quattro partite da qui alla sosta per le Nazionali di ottobre, che potrà decidere il futuro del suo allenatore. , Rudi Garcia.

READ  Steroidi, scarpe: "Lascia stare Marcel Jacobs!"

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *