Luca su Disney+: Qual è il design delle creature marine nel film Pixar su cui è basato? Notizie sul cinema

Luca, il nuovo film d’animazione della Pixar, presenta due giovani creature marine che sognano di vivere tra gli umani sulla Riviera italiana. Cosa ha ispirato il regista Enrico Casarosa e il suo team a inserirli nelle immagini?

Il nuovo film d’animazione della Pixar, Luca, disponibile su Disney+, vede protagonisti due amici, Luca e Alberto, che trascorrono la loro migliore estate a Portorosso. In questa piccolissima città costiera della Riviera italiana, le persone trascorrono il loro tempo gustando deliziosi gelati, deliziosa pasta e lunghe passeggiate in moto.

Ma la felicità di Luca e Alberto è minacciata da un segreto ben custodito: in realtà sono entrambi mostri marini provenienti da un mondo sottomarino. Il regista Enrico Casarosa, che ha firmato il suo primo film d’animazione con Luca, si è ispirato a vari mostri del folklore perché affascinato dai cambiamenti in atto in Los Angeles Times :

“Ci sono molti cambiamenti nel folklore. Amo il folklore giapponese – ci sono volpi che possono sembrare umani e tanuki. Ci sono anche animali in Irlanda. E in Italia c’è una vecchia leggenda di Colapis, su un ragazzo che rimane nell’acqua tanto che divenne mezzo pesce”.

The Walt Disney Company

Oltre a questi miti, nell’arte e nella storia, Enrico Casarosa e la direttrice artistica Diana Marciglis si sono sbizzarriti a immaginare la comparsa di creature marine, prendendo come punto di partenza la Carta Marina, la mappa del mare. ‘Nord Europa di Olaus Magnus nel XVI secolo.’

Luca su Disney+: Da quanti anni guardi il grande film Pixar che profuma di estate?

Diana Marciglis ha detto al Los Angeles Times che ci sono “Molte rappresentazioni medievali di mostri marini nel folklore” Ma questo non basta. Il duo si è recato in Italia per osservare le varie rappresentazioni artistiche di queste popolari creature, in particolare sui mosaici. Entrambi sono stati abbastanza attenti con il design nel film d’animazione per abbinare la bellezza dell’opera d’arte.

READ  Le Grand Bleu su 6ter: scopri perché il film ha creato tensioni tra Luc Besson e Jacques Mayol

Infine, anche se le creature marine di Luka sono state ispirate da arti molto rozze – dalle opere rinascimentali alle illustrazioni scientifiche dei pesci della regione, comprese le rappresentazioni di serpenti e draghi giapponesi – gli artisti hanno dovuto adattarsi a un pubblico giovane e quindi renderle tanto plausibili quanto sono attraenti, soprattutto qualcosa, molto espressivi.

The Walt Disney Company

È questa serie di grafici molto rotonda e commovente per Luca, Alberto e il resto della comunità delle creature marine, che rende i personaggi così accattivanti e soprattutto non intimidatori. Anche questo passa attraverso una trasformazione morbida, naturale e graduale tra la condizione umana e quella di una creatura marina:

“Avevamo scaglie, code retrattili e una punta divisa a metà: l’abbiamo fatto nel modo sbagliato, togliendo la carineria e il lirismo. Abbiamo lavorato duramente per assicurarci di mantenere quella qualità giocosa e affascinante”.

Con colori vivaci, forme delicate, ispirazione storica e artistica e transizioni armoniose, il design marino di Luca funziona meravigliosamente. Difficile non associare Luca, Alberto ei suoi compagni al mare profondo.

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *