L’avversario russo Alexei Navalny è stato portato dalla prigione in un luogo sconosciuto

Non hanno detto a nessuno dove lo stavano portandoUno dei suoi avvocati, Olga Mikhailova, ha detto all’AFP, indicando che sarebbe andato in prigione dove avrebbe scontato una pena detentiva di due anni e mezzo.

L’attivista per i diritti umani Eva Mercacheva, che è membro di un comitato ufficiale per aiutare i detenuti, ha detto all’AFP che non era lì. Non ci sono altre variabili Da partire per una colonia penale, ma non sapere dove verrà mandato.

La scorsa settimana, la magistratura russa ha confermato la sentenza contro l’opposizione di 44 anni in un caso di frode risalente al 2014 che lui e molte capitali e ONG hanno denunciato come politico.

È stato arrestato il 17 gennaio, al suo ritorno dalla Germania, dove ha trascorso quasi cinque mesi a riprendersi da avvelenamento accusato dal Cremlino.

Leonid Volkov, uno stretto confidente di Alexei Navalny, ha affermato su Twitter che la famiglia dell’avversario non era stata informata della sua posizione.

L’arresto dell’avversario ha scatenato ampie proteste in Russia, alle quali le autorità hanno risposto arrestando più di 10.000 persone. Anche la maggior parte dei suoi aiutanti furono arrestati.

La scorsa settimana, anche Alexei Navalny è stato multato diffamazione Contro un veterano della seconda guerra mondiale, e molti altri casi giudiziari lo attendono, inclusa un’indagine per frode, punibile con 10 anni di carcere.

Amnesty International è vittima di una bufala

Mercoledì, Amnesty International ha annunciato che non avrebbe più considerato Alexe Navalny a Prigioniero di coscienza A causa del precedente incitamento all’odio, decisione che ha scatenato molte condanne e insoddisfazione da parte dei parenti dell’avversario, sostenendo che l’organizzazione si era arresa a una campagna organizzata.

READ  Anche il coperchio del cestino non è in balia del cacatua

La controversia si è intensificata giovedì con la trasmissione di una chiamata su Zoom tra tre leader di Amnesty International e due comici mascherati da Leonid Volkov sull’account YouTube di due specialisti russi di phishing.

Sappiamo che cosa è successo ha causato molti danniDenis Krivuchiev, vicedirettore di Amnesty International per l’Europa e l’Asia centrale, ha detto durante l’appello.

Poi Julie Verhar, segretario generale ad interim di Amnesty International, ha pubblicato un messaggio su Twitter ringraziando Leonid Volkov prima di cancellarlo.

Onestamente, e odio dirlo, questa chiamata Zoom secondo me è sufficiente per qualificare la leadership AI come inappropriata.Leonid Volkov ha risposto.

Vladimir Kuznetsov, alias Vovan, uno dei comici russi, ha detto all’Afp che la telefonata è avvenuta mercoledì, dicendosi sorpreso dalla facilità con cui è stato messo in scena il trucco.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *