In attesa di una nuova opportunità nel “Big Team”, Gasly continua l’avventura di Alpha Tauri

Autore di un’ottima stagione, il francese è tornato per un anno in nazionale.

Per vedere le immagini composite sbocciare nei giorni scorsi sui social network, i suoi fan hanno sognato in tuta Mercedes come compagno di squadra di Lewis Hamilton dopo l’annuncio della partenza di Valtteri Bottas lunedì. Ma il posto va al britannico George Russell. All’età di 25 anni, Pierre Gasly dovrà aspettare ancora un po’ per guidare nuovamente la “prima squadra” con un posto. Ma la sua estensione di una stagione all’Alpha Tauri, che è stata ufficializzata martedì, non è una sostituzione temporanea. Dal suo primo successo al Gran Premio di Monza esattamente un anno fa, il francese ha continuato ad avere una grande storia all’interno della squadra italiana, altrettanto impressionante 4NS Un posto che ha ottenuto domenica in Olanda.

regolarità e fiducia

I suoi 12 punti da Zandvoort gli hanno permesso di cementare un ottimo ottavo posto nel Campionato del Mondo Piloti. Tenendo conto del pedigree e/o dell’ascendenza dei suoi predecessori (Verstappen, Hamilton, Bottas, Norris, Pérez, Leclerc, Sainz), è difficile fare di meglio. Sul podio a Baku (3NS), Gasly continua a mostrare una buona costanza in questa stagione (dieci top-10 in gara, dieci top-6 in qualifica) e grande fiducia in pista, testimoniata dal suo completo superamento di potenza su Fernando Alonso sullo stretto tracciato di Batavian. Se Alpha Tauri è in lizza per un quinto posto per i costruttori (sesto con 84 punti, sei unità dietro Alpine), è largamente in debito con Gasly perché il suo compagno di squadra Yuki Tsunoda, confermato anche nel 2022, è ancora in fase di F1. (13NS18 punti). «Sono molto felice di continuare con Alpha Tauri per una nuova stagione in Formula 1, soprattutto considerando i progressi fatti da quando sono entrato nel team nel 2017.Gasly gioisce questo martedì.

Un’opportunità apparirà, ad un certo punto

Ross Brawn su Pierre Gasly

Nel 2019 la sua buona prestazione è stata premiata con una promozione in Red Bull. Ma l’esperienza all’interno della squadra del fratello maggiore si è conclusa con un downgrade a metà stagione e un ritorno in Toro Rosso. Dal momento che questa opportunità è stata persa, e senza dubbio è arrivata molto presto in una squadra in cui la pressione è enorme insieme alla star Max Verstappen, Norman è riuscito a riprendersi. Veloce e buono. I suoi fan non sono gli unici a immaginarlo in un posto più famoso. “Pierre è molto stabile e potente, anche se meno efficiente di altri, Ross Brawn, direttore tecnico della Formula 1. Gli succederà qualcosa in futuro. Non potrà restare all’Alpha Tauri se non si presenterà la possibilità di tornare nel team Red Bull. Penso che sia molto buono per questo. Un’opportunità si presenterà, ad un certo punto.»

«Ovviamente voglio ritrovarmi in una macchina competitiva per lottare davanti e riconquistare la vittoria, Gasly ha raccontato a Le Figaro a fine 2020. Questo è quello che voglio in F1. Spero che la mia prestazione venga premiata come dovrebbe. Dopodiché, la F1 è un ambiente in cui la politica prende spazio. Vedremo cosa accadrà.Nel frattempo, prospera e continua ad avanzare in Alpha Tauri. “Mi lasciano in pace, mi lasciano fare le cose come voglio, Apprezzato lo scorso fine settimana al microfono di Canal+. Abbiamo un ottimo atteggiamento, tutto funziona molto bene cosìCi vediamo a Monza domenica Per una fresca infornata?

Guarda anche – La presentazione originale del calciatore Miralem Pjanic al Besiktas in versione videogioco

READ  Europa League: rapina italiana dalla Roma all'Ajax

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *