Il Paris Saint-Germain ha sconfitto il Brest

Si sono spaventati per qualche istante ma i parigini si sono logicamente imposti nel parco dello Stade Prestois, venerdì 20 agosto (2-4). I dominicani, Mauricio Pochettino, hanno testimoniato che i loro avversari della sera hanno ridotto il punteggio due volte prima di essere espulsi nell’ultimo tempo di recupero con un gol di Angel Di Maria. Con tre vittorie nel maggior numero di partite, il Paris Saint-Germain è temporaneamente in testa alla Ligue 1.

Ancora una volta dopo aver vinto gli Europei con l’Italia, Marco Verratti è stato inserito a centrocampo da Mauricio Pochettino. E nel suo consueto record, la “civetta” ha toccato tanti palloni (129), alle spalle di Idrissa Gana Gay (134), nonostante l’uscita al 71′.L’italiana ha vinto anche il 75% dei suoi duelli mentre i compagni di centrocampo erano decisivo nei propri obiettivi.

Tornato in campo il campione d’Europa, Mauricio Pochettino aveva optato per un 4-4-2 con un centrocampista a forma di rombo che ha beneficiato tre “civette” complici. Autore di un gran gol da lontano, Jay Sadd è a centrocampo proprio come Ander Herrera che ha segnato anche nella gara d’esordio. Georginio Wijnaldum è salito al culmine e ha permesso al PSG di trovare spazi nella difesa assediata del Brest. I parigini hanno calpestato la palla dall’inizio della partita prima di mantenere il possesso per tutta la partita, lasciando la palla al Brest su rari ostacoli.

Il PSG è stato premiato per il suo dominio al minuto 23. Mentre Mbappe si è imbattuto nel nuovo portiere dei Pirates, Marco Bezot, all’inizio della partita, il portiere olandese è stato debole al tiro di Ander Herrera (1-0). Poi i campioni di Francia hanno ampliato la differenza al 36′ con un colpo di testa di Kylian Mbappe. Nonostante le voci sulla sua partenza, e pur non estendendosi ancora con il loro club nella capitale, il nazionale francese è stato quindi decisivo per la sua ottava partita consecutiva.

Nonostante la loro maestria, i parigini avevano ancora il doppio della paura. Il primo è prima della sosta di Frank Honorat con grande ispirazione a Roman Vivre. Prima di vedere Steve Monet colpire a rete, sorvegliato da Keylor Navas alla fine del match.

e Angel Di Maria ha utilizzato il contropiede per segnare un quarto gol mentre spingeva Brestois a pareggiare e consentire all’Ile de France di vincere, e il Paris continua la quarta partita senza riuscire a mantenere la porta inviolata. In attesa di trovare un equilibrio in difesa, gli uomini di Pochettino sono in testa alla Ligue 1 francese.

READ  Florida's Dan Mullen says the depleted Gators have chosen not to play the Cotton Bowl

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *