Il colosso del caffè MaxiCoffee acquisito dall’azienda italiana Lavazza

Così la giovanissima azienda è stata umilmente sollevata da terra a La Teste-de-Buch nel 2007. Anni di forte crescita, molte raccolte fondi e prima acquisizione dopo, il Gruppo Maxicoffee sarà acquisito al 100% da un gigante. Il mondo del caffè, l’italiana Lavazza, con un fatturato di 2,3 miliardi di euro. L’importo della transazione non è stato reso noto, ma è molto alto. Lavazza sta già acquistando MaxiCoffee Group dall’azionista di maggioranza Christophe Brancato. Quest’ultimo possiede Daltys (Bouches-du-Rhône), colosso francese dei distributori automatici di caffè (1.600 dipendenti e una flotta di 40.000 distributori automatici) e ha acquisito MaxiCoffee nel 2018, anche se Jean-Charles Krumvoltz rimane azionista di minoranza.

sullo stesso argomento



Maxicoffee pensa in grande

Maxicoffee lascerà La Teste per stabilirsi l’anno prossimo a Lacanau de Mios. Cambiare il mondo per il primo francese a vendere macchine da caffè online.

aumento elevato

Visto il crescente successo di MaxiCoffee, che era molto angusto a La Teste, Daltys ha sostenuto il progetto di costruire una nuova sede ultramoderna e robotizzata di 10.000 metri quadrati a Lacanau-de-Mios, lungo l’A63. Inaugurato nel 2019 grazie a un investimento di 10 milioni di euro. Christophe Brancato ha anche creato la holding MaxiCoffee per controllare questo nuovo imponente gruppo, risultato dell’acquisizione di Daltys. Da allora, la società, anch’essa di proprietà di 21 Invest France e di altri azionisti di minoranza, è cresciuta ancora di più. Nel 2021, il solo MaxiCoffee ha realizzato un chiffre d’affaires di 90,3 milioni d’euro, per un risultato netto di 2,98 milioni d’euro e l’ensemble del gruppo dépasse aujourd’hui les 300 milioni de chiffre d’affari.

READ  Corsica: il processo di pulizia dei biomedia e dei rifiuti dagli impianti di trattamento delle acque reflue

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.